CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.09.2018

I lupi colpiscono ancora fuggite altre 120 manze

Una delle due manze uccise dal branco di lupi a malga Toraro
Una delle due manze uccise dal branco di lupi a malga Toraro

Nuovo assalto dei lupi a malga Toraro. Questa volta non fanno morti ma dai recinti fuggono 120 manze che si vanno ad aggiungere alle 18 ancora disperse. Sono segnalate tutte fra Tonezza e Passo Coe ma la situazione si sta facendo drammatica. Dopo aver setacciato il territorio montano fra malga Toraro e Passo Coe, sono stati recuperati 14 animali fuggiti dopo l’assalto di un branco di lupi. Sono in buone condizioni e la speranza di ritrovare gli altri 18 sani e in vita è ancora alta e anche oggi le battute dei volontari proseguiranno. Però ieri i lupi si sono rifatti vivi, solo che le manze si sono date subito alla fuga: «Non so più cosa fare. Spero che a rimetterci non sia qualche escursionista perché le manze sono libere e impaurite - afferma Marco Guoli Scampa - Mi chiedo a questo punto chi pagherà i danni che sto subendo io e che potrebbero subire altri». Come segnalato dal nostro giornale, un branco di sette o otto lupi, con un maschio Alfa di dimensioni notevoli, in due nottate successive ha assalto gli animali della malga, ne ha fatto fuori due, uno lo ha ferito e 32 sono fuggiti per lo spavento, travolgendo tutto. L’altro giorno si sono levati in cielo i droni ma le immagini fornite non erano adeguate a rintracciare i bovini. Così sono entrati in azione i cacciatori, giunti in forze per dare una mano al malgaro che aveva definito le aggressioni «un disastro» ed aveva avvisato Coldiretti e forestali, lanciando contestualmente un appello agli amministratori regionali affinché decidano rapidamente qualcosa. Ai danni già notevoli si sono aggiunti quattro aborti da parte delle manze gravide. «E ieri altre due hanno abortito, così il conto sale a sei - aggiunge Guoli Scampa - Purtroppo per me sono danni enormi. Ringrazio i volontari che mi stanno dando una mano e spero di far tornare in malga qualche altro animale fuggito». Dopo il primo assalto dei lupi, ben 62 bovini si diedero alla macchia impauriti. Ma furono tutti ritrovati entro la sera successiva, giusto in tempo per essere coinvolti nel secondo raid del branco. Adesso si spera di recuperare le manze fuggite ieri. Oggi, al Toraro, ci saranno altri cacciatori per il censimento dei galli forcelli. Potrebbero dare una mano. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.SAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1