CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.02.2018

Papermade:
incontri
con gli artisti

SCHIO. Incontri con gli artisti alla mostra Di Carta/Papermade. Il 10 dicembre scorso è stata inaugurata a Palazzo Fogazzaro la terza edizione della Biennale Internazionale delle opere di carta Di carta/ Papermade, che quest’anno si presenta con il tema “Essere a casa/This is my place” di cui affronta significati e sfaccettature diverse. Nel periodo di apertura la mostra è stata visitata da più di mille persone e ha offerto attraverso le opere degli 80 artisti provenienti da tutto il mondo, in particolare dal Portogallo paese ospite, l’occasione di entrare in empatia con le suggestioni raccontate dalla carta, nelle sue diverse declinazioni. Sono ancora disponibili posti per le prossime visite guidate che si terranno giovedì 15 febbraio, 1° e 22 marzo e il mattino dal lunedì al venerdì per le scuole. Il tema della casa sviluppa domande ramificate che hanno a che fare con i luoghi e l’identità. Con questo spirito Di carta / Papermade apre le porte ai visitatori invitandoli a conoscere alcuni degli artisti che attraverso performance e dimostrazioni pratiche della propria tecnica, coinvolgeranno il pubblico nella spiegazione delle varie metodologie sia di stampa, xilografia, calcografia, che altre tecniche acquerello, olio, origami. Le performance si terranno a partire dall’11 febbraio, dalle 15.30 alle 19 con i seguenti artisti: domenica 11 febbraio: Gianbattista Nitti, Silvia De Bastiani, Marco Trentin; domenica 18 febbraio: Maurizio Corradin, Elisa Rossi, Simone Del Pizzol; domenica 25 febbraio: Alessio Menini, Giuseppe Denti, Mirta Caccaro, domenica 4 marzo: Sergio Bigolin, Maurizio Corradin, Graziella Da Gioz. Gran finale domenica 25 marzo, dalle 15.30 alle 19, con il finissage della mostra e la presenza dell’artista Silvia Lepore che coinvolgerà i partecipanti in una esperienza creativa per far emergere l’aspetto più intimo e personale riferito al tema della mostra. ”Essere a casa/ This is my place”. A tutti coloro che vorranno cimentarsi in questa esperienza, saranno fornite fogli di carta di diverse tipologie e altri materiali. Ecco allora che, nell’arco di un tempo prestabilito, le persone potranno dar vita a una sorta di raccolta di emozioni, di essenze, di anime che racchiudono il loro concetto di “sentirsi a casa”. La performance si concretizzerà nell’assemblaggio delle pagine in modo che ogni partecipante possa così creare e portare con sé il proprio libro d’artista realizzato.

PANIZZONS
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1