CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.11.2017

Mezza provincia
tra gelo e vento
Danni alle auto

Due alberi sono caduti  sulla Sp 81 a Piovene  e tre veicoli sono rimasti coinvolti. FOTO VIGILI DEL FUOCO
Due alberi sono caduti sulla Sp 81 a Piovene e tre veicoli sono rimasti coinvolti. FOTO VIGILI DEL FUOCO

Nel cuore della notte fortissime raffiche di vento hanno svegliato molti vicentini. Mentre in tanti, affacciati alle finestre, cercavano di capire cosa stesse succedendo, i vigili del fuoco erano già dislocati in mezza provincia, in particolare nella fascia pedemontana, per mettere in sicurezza decine di situazioni di emergenza. Ore di continue chiamate al centralino dei soccorritori, che non hanno avuto pace nemmeno durante la mattinata, con il vento gelido che ha continuato a sferzare incessante sul Vicentino. In totale, i pompieri hanno portato a termine una quarantina di interventi tra Velo D'Astico, Solagna, Schio, Bassano, Valli Del Pasubio, Roana, Crespadoro, Romano d'Ezzelino, Torrebelvicino, Calvene, Conco, Marostica, Recoaro e Malo.

PIOVENE. Se l'Alto Vicentino è stato particolarmente colpito dalla raffica di maltempo, è stata la Val Leogra ad uscire dalle dodici ore di vento incessante con le ossa rotte ed oltre dieci interventi conclusi dai vigili del fuoco. E se non fossero bastate le centinaia di rami ed alberi sradicati, i pali divelti e le insegne pericolanti, ci si sono messi anche gli incidenti stradali. In particolare in via Rossi, sulla Provinciale 81 di Piovene. Alle 6.20 proprio a causa delle forti raffiche di vento, due alberi di 15 metri sono stati sradicati per poi cadere di traverso sulla carreggiata mentre stavano transitando due vetture che provenivano da Velo D'Astico, una Peugeot “206” condotta da un uomo di 49 anni ed una Kia “Sportage” guidata da un 61enne. Anche a causa delle pessime condizioni meteo e della scarsa visibilità, i due veicoli hanno sbattuto violentemente contro i tronchi degli alberi. Qualche istante dopo, si è aggiunta una Bmw “Serie 1” che arrivava da Piovene guidata da un ragazzo di 28 anni. Anche lui, non è riuscito a rendersi conto di quello che era successo e si è schiantato sulle piante. I tre veicoli hanno riportato danni piuttosto gravi e solo per un caso fortunato i tre conducenti sono rimasti del tutto illesi. La circolazione, naturalmente, ha risentito pesantemente della situazione: sono intervenute due pattuglie del distaccamento piovenese della polizia locale consortile, due mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di Schio per il taglio dei tronchi (rimossi poi da un'azienda privata) e due carri attrezzi per la rimozione dei veicoli coinvolti nell'incidente.

SCHIO. Oltre a questo, Schio è stata martoriata in più punti: a Magrè, tra via Roma, via Dante è stato uno stillicidio di alberi e rami di diverse dimensioni che sono caduti sulle carreggiate. Lo stesso in tutta la località collinare del Tretto, in particolare nell'area di San Rocco. In via Lago di Annone, nella zona industriale, alcuni pezzi di lamiera di grandi dimensioni sono stati strappati dalla copertura di un capannone condiviso da due aziende e sono e sono volati fino in strada; sempre nella zona industriale ma in via dell'Artigianato, alberi sono caduti sulla carreggiata. In via dei Cardatori, un fulmine che ha colpito la guaina di un tetto provocando un piccolo rogo che ha portato al crollo di materiale. La violenza del vento, in via Btg. Val Leogra, ha sfondato una delle porte d’accesso, frantumando alcuni vetri di un bancone della pescheria “Agostini”. A Torrebelvicino, è stata messa in sicurezza un'insegna pericolante che minacciava le auto in transito sulla Provinciale 46, mentre a Malo, i pompieri sono intervenuti in via Trento per ripristinare dei pali Telecom danneggiati dalle raffiche di vento.

Karl Zilliken
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok