CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.11.2017

Pellegrinaggio
e una targa
per ricordare
Ermes Mattielli

«La nuova legge sulla legittima difesa prenda il nome di Ermes Mattielli». A due anni dalla scomparsa del rottamaio, il comitato “PrimaNoi” ha deciso di ricordarlo con un “pellegrinaggio” alla casa di Scalini di Arsiero che si è svolto nel pomeriggio di sabato. Il tutto, per celebrarlo come uomo ma soprattutto per non dimenticare la vicenda giudiziaria di cui è stato protagonista, dopo che nel giugno del 2006 aveva sparato a due ladri che si erano introdotti nel suo deposito di rottami e, per questo, era stato condannato a cinque anni per duplice tentato omicidio. Anche il figlioccio di Mattielli, Michele Marchesini, ha voluto partecipare al ricordo. «Purtroppo, casi di cronaca simili a quelli di Ermes ne sono successi ancora senza che la politica sia riuscita a trovare un'intesa sufficiente per modificare quel tanto che basta la legge sulla legittima difesa che è poco chiara ma sufficiente per tutelare i delinquenti lasciando alle vittime le “rogne” di interminabili processi penali - ha spiegato il portavoce del comitato Alex Cioni -. Con la deposizione di un mazzo di fiori e con una targa, gli attivisti del comitato hanno voluto mantenere vivo il ricordo di un uomo perbene». K.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok