CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.11.2017

Falsa indigente
Prosegue
la battaglia
del sindaco

Il municipio di Monte di Malo. K.Z.
Il municipio di Monte di Malo. K.Z.

Il Comune le chiede indietro 20 mila euro di aiuti perché «falsa indigente», prosegue la battaglia legale. È di qualche mese fa la notizia apparsa sul nostro Giornale di una signora residente a Monte di Malo ma ricoverata in una struttura residenziale per anziani dell'Alto Vicentino che è stata aiutata dall'Amministrazione comunale montemaladense con una cifra negli anni arrivata a 18 mila 57 euro che, però, non le sarebbe stata dovuta. Il sindaco di Monte di Malo Mosè Squarzon, infatti, anche per far fronte ai chiari di luna delle casse municipali, ha iniziato una vera e propria lotta senza quartiere agli sprechi. Sperperi di denaro pubblico che, negli anni, hanno anche interessato aiuti a persone indigenti che, però, avevano intestate diverse proprietà. Come in questo caso. Il Tribunale di Vicenza, a luglio, ha emesso un decreto ingiuntivo nei confronti della signora in questione che, però, ha presentato ricorso per difendersi. Ora, L'Amministrazione con 2 mila 435 euro ha chiesto ad un legale thienese, Jenny Marchiori, un accertamento tecnico preventivo.K.Z.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok