CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.11.2017

Addio Rosalia
la "regina"
del bacalà

Rosalia Saccardo, chef patron dell'Antica trattoria Due Mori
Rosalia Saccardo, chef patron dell'Antica trattoria Due Mori

SAN VITO DI LEGUZZANO. Se n’è andata Rosalia Saccardo, chef patron dell’Antica trattoria Due Mori che era stata del papà Germano e prima ancora della nonna “Marialuca”. Terza generazione, grande esperienza e santo sacrificio offerti con grande dignità professionale. Allo scrittore Virgilio Scapin, assiduo frequentatore del caratteristico locale che espone l’insegna al civico 4 di via Rigobello e rinomato per i suoi piatti tipici, l’affabilità di Rosalia ricordava tanto le ostesse di una volta: ottime cuoche e padrone di casa.

Aveva 63 anni e da alcuni mesi combatteva contro un male incurabile; il suo sorriso, a volte velato, non si è però mai spento. Con lei se ne va un pezzo di storia della ristorazione non solo sanvitese ma dell’intero l’Alto Vicentino.

 

«Rosalia è un esempio per tutto il mondo della gastronomia di donna forte e umile con una passione infinita per il suo lavoro – dice di lei Lorenzo Cogo, l’enfant prodige della cucina made in Italy che tra i fornelli dei “Due Mori” ha vissuto le sue prime esperienze culinarie, il trampolino di lancio dove è iniziato il lungo percorso che lo ha portato a lavorare in alcuni tra i migliori ristoranti al Mondo e a conquistare la sua prima stella Michelin -. Il 1° novembre è stato il suo primo giorno di pensione; avrebbe voluto festeggiarlo nel mio locale ma l’aggravarsi delle sue condizioni purtroppo non gliel’hanno permesso. La mancanza di Rosalia e del suo sorriso sono dei vuoti incolmabili; continuerò nel mio percorso impegnandomi per essere ogni giorno di più la sua fonte di orgoglio».

 

«Perdiamo una stella di prima grandezza nel panorama della ristorazione – aggiunge Piero Collareda, noto ristoratore, albergatore e grande amico di famiglia -. A Rosalia va il merito di aver saputo portare avanti con scrupolo la tradizione in tanti piatti senza però rinunciare ad aprirsi alla novità in modo calibrato. E poi va ricordato il grande sacrificio con il quale ha condotto la sua attività. Alcune vicissitudini personali l’hanno portata a dedicarsi completamente alla famiglia ed al lavoro; come una principessa velatamente segregata nel suo piccolo “maniero” fatto di profumi e di cose belle».

 

Rosalia Saccardo, che lascia le figlie Cristina e Margherita, era benvoluta da tutti; la sua scomparsa addolora l’intera comunità e non è difficile immaginare che si ritroveranno in tanti a porgerle l’ultimo saluto. Il funerale verrà celebrato lunedì 6 novembre, alle 15.30, nella chiesa parrocchiale.

 

«È stata una brava imprenditrice dotata di grande umanità che ha saputo creare uno staff sempre presente, educato, professionale e disponibile – conclude Stefano Crosara, presidente del ”Bacalà club Due Mori” e coordinatore dei club della Venerabile confraternita del bacalà alla vicentina -. Ma Rosalia era soprattutto una grande amica ed è stata l’anima del nostro sodalizio che ha sostenuto fin dalla nascita e con il quale ha sempre collaborato per il successo delle sue iniziative. I tanti messaggi di cordoglio che stanno arrivando da ogni parte testimoniano quanto le gente la stimasse e le volesse bene».

Bruno Cogo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok