CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.08.2018

La spesa nei negozi per regalare penne e quaderni a scuola

Una delle commercianti aderenti indica il manifesto dell’iniziativa.  S.P.Con il progetto “Uno scontrino per la scuola” l’associazione Cuore di Schio regalerà materiale didattico
Una delle commercianti aderenti indica il manifesto dell’iniziativa. S.P.Con il progetto “Uno scontrino per la scuola” l’associazione Cuore di Schio regalerà materiale didattico

In tempi di crisi l'unione fa la forza e lo sanno bene i membri dell’associazione Cuore di Schio e dell’Ascom Confcommercio che hanno deciso di fare rete ideando l'iniziativa “Uno scontrino per la scuola”. Duplice l’intento: premiare le elementari cittadine con attrezzature e materiale didattico, nonché valorizzare le attività commerciali del centro e dei quartieri. Il progetto si rivolge e coinvolge le nove scuole primarie di Schio: San Benedetto, Don Milani, Rosmini, Don Gnocchi, Da Feltre, Cipani, Palladio, Giovanni XXIII e paritaria Maddalena di Canossa. Dall’1 settembre al 19 gennaio 2019 bambini, genitori e nonni che si recheranno a fare acquisti in una delle 116 attività commerciali aderenti all'iniziativa potranno conservare lo scontrino per poi portarlo a scuola e inserirlo in un apposito contenitore. Al termine del concorso verranno ritirate le urne, contati gli scontrini validi e verrà stilata una graduatoria tra le scuole che avranno raccolto il maggior numero di tagliandini in proporzione al numero di alunni. In base alla graduatoria, verrà regalato alle scuole materiale didattico per un valore complessivo di 4 mila euro così suddivisi: 1a, 2a e 3a scuola classificata con materiale didattico per un valore pari a 700, 600 e 500 euro; dalla 4a alla 9a scuola classificata materiale didattico per un valore di 300 euro ciascuna. «Il progetto è un incentivo per il commercio locale e fornisce un aiuto concreto anche alle nostre scuole - spiega Filippo Riva della libreria Bortoloso -. Abbiamo esposto la locadina e iniziata la presentazione ai clienti. È un’iniziativa pilota cui abbiamo aderito volentieri e ci auguriamo che anche la comunità risponda positivamente». Concorda la collega Andreina Viero della cartolibreria Santacatterina: «Il progetto, già sperimentata con esito positivo in altre località italiane, coinvolge numerose e varie attività commerciali in centro e nei quartieri - spiega -. Mettersi in rete, coinvolgendo le scuole, significa fare squadra e unirsi come comunità. Inoltre i bambini potranno divertirsi a raccogliere gli scontrini non solo delle spese di mamma e papà, ma anche di nonni e zii». «È una nuova sfida cui facciamo fronte sia come commercianti, sia come comunità perché è la prima volta che vengono coinvolte anche le scuole - spiega Barbara Boscato titolare del negozio di abbigliamento Kruder -. In questi giorni abbiamo iniziato a divulgare il progetto e attendiamo di capire la risposta degli scledensi. Come associazione Cuore di Schio stiamo dando un segnale importante, impegnandoci nella creazione di eventi ed attività, ma anche collaborando tra commercianti per crescere sempre di più ed offrire ai clienti nuove opportunità per vivere Schio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Panizzon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1