CHIUDI
CHIUDI

19.02.2019

«Ha rubato due querce» Il fatto è lieve È assolto

La battaglia legale per le querce rubate finisce con un proscioglimento. Il giudice Taschin, infatti, ha dichiarato il non doversi procedere perchè il fatto contestato è di lieve entità. A finire a processo era stato Luigi Dal Molin, 66 anni, residente a Isola; difeso dall’avv. Giancarlo Schiavo, doveva difendersi dall’accusa di furto aggravato ai danni dei compaesani Maddalena Antoniazzi e Sergio Zomelli, parti civili con l’avv. Diego Novello. I fatti contestati erano avvenuti a Isola l’11 febbraio di quattro anni fa. Quel giorno, in base a quanto ricostruito dalla procura con il pubblico ministero Chimichi, l’imputato si era appropriato di due querce, che aveva prelevato, dopo averle tagliate, dal terreno di proprietà della coppia Antoniazzi-Tomelli; quindi le aveva caricate su un trattore con rimorchio e le aveva portate su un proprio fondo agricolo. La circostanza era venuta alla luce e le parti offese avevano sporto denuncia, dando il via alla singolare inchiesta per il furto del legno. La procura aveva chiesto un decreto penale di condanna, ma Dal Molin si era opposto per farsi processare. In aula ha ottenuto ragione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1