CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

29.08.2017

Bosco della Guizza chiuso
dopo la maxi grandinata

I danni causati dal fortunale del 6 agosto al bosco della Guizza. K.Z.Il segnale dei lavori in corso accanto ad alberi abbattuti. K.Z.
I danni causati dal fortunale del 6 agosto al bosco della Guizza. K.Z.Il segnale dei lavori in corso accanto ad alberi abbattuti. K.Z.

Il bosco della Guizza martoriato dalla grandine. Sono stati troppi i danni causati dalla tempesta dello scorso 6 agosto, per cui la Regione ha dichiarato lo stato di crisi. Impossibile, per l'amministrazione comunale, consentire in tempi brevi l'accesso all'area verde molto amata e frequentata dagli isolani.

Per questo, è stato addirittura necessario emettere un'apposita ordinanza che vieta tassativamente di addentrarsi nel bosco e di percorrere i sentieri almeno fino ad una completa messa in sicurezza.

L'ORDINANZA. «Nel bosco civico della Guizza, dopo il violento fortunale dello scorso 6 agosto, alcune piante sono schiantate e i rami di parecchi alberi sono stati spezzati e risultano in pericolo di crollo sia all'interno del bosco, sia lungo i sentieri che corrono al suo interno», si legge nel documento siglato qualche giorno fa dal settore tecnico comunale.

Nell'area c'è stato anche un sopralluogo dell'Unità organizzativa forestale ovest della Regione: «L'unità ha constatato i gravi danni agli alberi e decretato la pericolosità di quelli ancora in piedi, con la possibilità di nuovi schianti in una zona molto frequentata dai cittadini – prosegue l'ordinanza -. Per la messa in sicurezza del bosco, sarà necessaria una pulizia ad almeno quattro metri da tutti i sentieri, che sono altamente frequentati». Naturalmente, sono previste sanzioni per chi tenterà ugualmente di addentrarsi lungo i sentieri che segnano la zona verde. Intanto, l’area attrezzata, che qualche tempo fa è stata anche presa d’assalto dall’inciviltà con un consistente abbandono di rifiuti, è stata chiusa con un lucchetto per rimarcare il messaggio.

La vigilanza è stata affidata agli agenti del Consorzio di polizia locale dell'Unione agli ordini del comandante Ermanno Pianegonda.

OBIETTIVO. Certo, il bosco civico non potrà rimanere chiuso a tempo indeterminato ed i lavori, per quanto lunghi, dovranno procedere nel più breve tempo possibile per restituire l'area verde alla cittadinanza. L'amministrazione comunale del primo cittadino Francesco Enrico Gonzo ha già fissato un obiettivo, come spiega il vice sindaco Nicolas Cazzola: «Cercheremo di concludere i lavori per una completa messa in sicurezza entro la metà di settembre – spiega -. In particolare, puntiamo a garantire lo svolgimento della manifestazione podistica “Marcia dei castellari” che è in programma domenica 17 settembre».

Isola, con Torrebelvicino e Malo, era stata molto danneggiata dal fortunale che si era abbattuto sull'Alto Vicentino all’inizio di agosto.

In particolare, erano state flagellate la zona collinare di Ignago e Torreselle, con molti interventi dei vigili del fuoco per ripristinare la viabilità compromessa dalla caduta di diversi alberi.

Danni anche alla pubblica illuminazione ed ai semafori, rimessi in sesto nei giorni successivi.

Erano stati bloccati anche gli accessi al cimitero di Ignago e quelli di molti parchi pubblici. Super-lavoro per i tecnici di Enel Distribuzione, con interventi sparsi su tutto il territorio comunale.

Karl Zilliken
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok