CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.10.2017

Con l’aereo a caccia
di abusi edilizi
e aree dissestate

La firma del protocollo d’intesa avvenuta ieri mattina a palazzo Garbin. FOTO DONOVAN CISCATO
La firma del protocollo d’intesa avvenuta ieri mattina a palazzo Garbin. FOTO DONOVAN CISCATO

Un nuovo sistema informativo territoriale collegato alla mappatura digitale di Schio permetterà all'amministrazione comunale di conoscere caratteristiche e criticità delle aree geografiche cittadine al fine di migliorare i servizi alle persone, contrastare l'abusivismo edilizio e coordinare interventi di soccorso in situazioni di emergenza.

È questa l'idea alla base del protocollo d'intesa per la condivisione, integrazione e produzione dei dati Geo-topo-cartografici che instaura una nuova sinergia tra i Comuni di Schio, Vicenza e la Regione Veneto. L'accordo è stato siglato ieri dal sindaco Valter Orsi, insieme all'assessore Sergio Rossi, al direttore dell'ufficio urbanistica della Regione, Maurizio De Gennaro, e all'assessore alla semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza, Filippo Zanetti.

La prima fase del progetto ha letteralmente preso il volo lunedì scorso quando una ditta austriaca, dotata di aereo bimotore per le riprese topografiche, è stata incaricata di sorvolare Schio per eseguire fotografie dell'intero territorio comunale utili per la realizzazione della nuova carta tecnica regionale numerica (CTRN) e della dettagliata mappatura topografica che andrà a costituire la base dati del nuovo Sistema Informativo Territoriale (SIT).

«Le immagini fornite dalle riprese aeree serviranno per la realizzazione dell'archivio digitale geocartografico che sostituirà l'attuale cartografia- spiega il sindaco Valter Orsi- Inoltre i dati raccolti saranno resi pubblici attraverso l’attivazione di un nuovo portale, sul sito internet del Comune, in cui cittadini, professionisti e imprese potranno consultare, in modo immediato e approfondito, informazioni tecniche».

«La Regione- interviene Maurizio De Gennaro direttore dell'ufficio urbanistica regionale- offre uno speciale supporto tecnico ed organizzativo ai Comuni che decidono di intraprendere l'implementazione di una nuova cartografia di base e del sistema "Sit". Confido che altri Comuni seguano l'esempio di Vicenza e Schio per arrivare ad una mappatura regionale completa».

L'esempio di Sistema informativo territoriale cui sta facendo riferimento Schio per lo sviluppo del proprio progetto, è quello già in uso nel Comune di Vicenza: «Sostenuti dalla Regione- spiega l'assessore Filippo Zanetti- abbiamo avviato questo innovativo sistema che in casi di emergenza, come può essere un'inondazione, in pochi secondi ci consente di trovare sulla mappa digitale l'area interessata e di sapere esattamente quante persone ci vivono e se sono soggetti bisognosi, come anziani e disabili, attivando così i soccorsi. Le mappe, inoltre, sono legate ai dati del catasto e ciò ha velocizzato le pratiche migliorando i servizi ai cittadini».

«La banca dati "Sit" aggiornata con la nuova mappatura del territorio sarà conclusa tra due anni- conclude il sindaco Orsi- A questa verrà integrato anche il piano di assetto idrogeologico che evidenzia le zone a rischio: così avremo uno strumento in più per la gestione e il controllo dell'edilizia, per la manutenzione del territorio e per intervenire prontamente a supporto dei residenti in caso di calamità».

Sara Panizzon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il 17 dicembre si voterà per la fusione dei comuni di Arsiero e Tonezza. Andrai a votare?
ok