CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.06.2017

Va contro un bus
e finisce con l’auto
dentro la vetrina

I vigili del fuoco davanti all’auto che ha sfondato la vetrinaL’auto “posteggiata” all’interno del negozio dopo aver sfondato la vetrina.  FOTOSERVIZIO MASSIGNAN
I vigili del fuoco davanti all’auto che ha sfondato la vetrinaL’auto “posteggiata” all’interno del negozio dopo aver sfondato la vetrina. FOTOSERVIZIO MASSIGNAN

Esce dallo stop, colpisce un pullman e si infila nella vetrina di un negozio. È stata davvero una tragedia sfiorata quella accaduta ieri mattina in via Passau. Fortunatamente il punto vendita in quel momento era vuoto con i proprietari che si erano assentati per qualche minuto.

L’incredibile incidente è accaduto verso le 9.15 quando una Toyota Yaris, guidata da Z.G., 51 anni di Montecchio, era fermo allo stop nell’incrocio fra le vie 4 Novembre e Passau. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della polizia locale “Dei Castelli” ma stando ad una prima ricostruzione la Yaris, dopo aver iniziato le manovre di svolta a sinistra per immettersi nella strada, avrebbe improvvisamente urtato una corriera Svt, che transitava nella corsia riservata, e che a bordo aveva 20 passeggeri oltre all’autista P.C., vicentino di 53 anni. La vettura, dopo aver cozzato contro il lato sinistro del pullman, ha fatto un giro su sé stessa di circa 180 gradi sfondando la vetrata del negozio di automatismi per cancelli “Cmbe”, di proprietà di Enzo Balestro, che si trova su via Passau.

La Yaris ha terminato la corsa fermandosi dentro la showroom devastandola e causando diverse migliaia di euro di danni. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Arzignano per rimuovere l’auto dal locale e per prestare i primi soccorsi al conducente, che ha riportato alcune lievi ferite.

Immediata la chiamata al 118 dal momento che Z.G. pur avendo alcune escoriazioni, era sotto shock. Ma, dopo una vana attesa di un’ora, l’ambulanza non era ancora arrivata e così un parente del conducente ha deciso di trasportare l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale di Arzignano con mezzi propri.

Anche i passeggeri della corriera non hanno fortunatamente subìto conseguenze e sono rimasti illesi mentre il pullman ha riportato alcuni danni alla fiancata.

«Sarebbero bastati pochi minuti e adesso non staremmo osservando i danni ma avremmo a che fare con qualcosa di molto più grave – commenta il proprietario Enzo Balestro -. A quest’ora il negozio è sempre aperto ma oggi, con mia moglie, ci siamo assentati per pochi minuti e sbrigare alcune commissioni. Quando siamo arrivati, e abbiamo visto cosa era accaduto, eravamo totalmente increduli». Se, infatti, nel momento dell’incidente i proprietari fossero stati presenti nell’attività commerciale sarebbero stati sicuramente travolti dall’auto: la Yaris si è fermata a pochi centimetri dalla postazione di lavoro che viene quotidianamente utilizzata da Balestro. Alcuni passanti, che si trovavano nella via al momento dello scontro, raccontano di aver sentito un forte rumore e poi dei vetri che volavano. Sul posto è intervenuta una pattuglia del comando di largo Boschetti e spetterà alla polizia locale ricostruire la dinamica del sinistro e definire le eventuali responsabilità dell’accaduto.

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1