CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.10.2018

Parchi sotto attacco Giostrine sabotate È caccia ai vandali

I consistenti danni allo scivolo del parco vicino a piazzale Collodi.   A.F.
I consistenti danni allo scivolo del parco vicino a piazzale Collodi. A.F.

Lotta senza quartiere ai vandali, che da qualche tempo stanno prendendo di mira i parchi con le giostrine per bambini a Montecchio Maggiore. Sono in arrivo le fototrappole. Negli ultimi mesi sono stati diversi i raid ai danni delle strutture nelle aree verdi della città sia in piazza Carli, che in via Volta e, l’ultimo solo due giorni fa, in via Saba. Per mettere fine a questi episodi il Comune castellano, in accordo con la polizia locale “Dei Castelli”, ha deciso di installare alcuni speciali occhi mobili. «Si tratta di dispositivi che possono essere adeguatamente nascosti - spiega il sindaco, Milena Cecchetto - e che permettono di scattare foto che immortalano reati di qualsiasi tipo e che possono essere trasmesse in tempo reale alle pattuglie, così gli agenti potranno intervenire immediatamente. Li utilizzeremo anche nei parchi per identificare chi danneggia il patrimonio comunale pensando, a torto, di farla franca». Settimane fa nel parco che si trova nello slargo fra Alte e Montecchio è stata divelta parte della recinzione in legno e rovinato un gioco a molla. Addirittura i vandali hanno inciso e danneggiato, per ben due volte, i cavi in acciaio del percorso tibetano, con il rischio che crollasse sotto il peso dei bambini che lo attraversavano. Il Comune è quindi intervenuto immediatamente sostituendo il percorso con due scivoli. Nel parco di Alte, invece, sono stati smontate le viti-bulloni che sorreggono la teleferica, anche in questo caso rendendo la struttura potenzialmente pericolosa. Ma anche in altri quartieri sono state prese di mira le aree adibite a gioco all’aperto: nel piccolo parco vicino a piazzale Collodi, ad essere danneggiata è stata la scaletta di uno scivolo che doveva essere montato dagli operai comunali. Qualcuno, vedendo che il gioco era stato transennato prima di essere installato, ha pensato di sollevare le recinzioni e lanciarle lontano, saltare sopra i gradini e, dopo aver distrutto la scala, di mettere una firma con lo spray. «Gli uffici comunali verificano periodicamente lo stato dei parchi - afferma l’assessore alla manutenzione, Carlo Colalto - per controllare che tutti gli arredi siano a posto e soprattutto che i giochi e le giostrine siano sicure. Certo che chi compie questi atti non si rende conto che tali danneggiamenti pesano sulle tasche di tutti i cittadini. Sono azioni insensate e riprovevoli, ancora di più quando mettono a rischio la sicurezza dei piccoli». Alcune segnalazioni di genitori sono arrivate anche alla nostra redazione di Arzignano per quanto riguarda i danneggiamenti nel parco di piazza Carli. Ma in arrivo c’è una grande novità. «Quell’area, e quella di via Ticino, verranno completamente rinnovate durante i mesi invernali - prosegue l’assessore - con nuovi giochi e nuove strutture. Anche la staccionata in legno sarà sostituita con una in plastica riciclata; sarà un parco innovativo ed ecologico e a prova di vandali. Il progetto, e il finanziamento, sono stati già approvati». La spesa totale ammonterà a circa 90 mila euro e il nuovo parco sarà inaugurato il prossimo anno, in primavera. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1