Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
venerdì, 21 settembre 2018

Offre droga
ai finanzieri
Arrestato

La droga sequestrata dalla GdF

MONTECCHIO MAGGIORE. I finanzieri in borghese si erano accorti del suo atteggiamento sospetto, e uno di loro si era avvicinato. Ma il cittadino ghanese Sakibu Issah, 46 anni, credendolo un cliente, gli ha proposto l'acquisto di qualche grammo di marijuana. Quando il militare del nucleo mobile della compagnia delle fiamme gialle di Arzignano si è qualificato, l'africano ha cercato di reagire con violenza, opponendo una vigorosa resistenza fisica, e mettendo in pericolo l'incolumità dei finanzieri. Ma è stato ammanettato e poi arrestato su ordine del pubblico ministero di turno Pinna per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e per resistenza a pubblico ufficiale.

 

È accaduto l'altra sera, nella zona del bowling e del centro commerciale di Alte di Montecchio Maggiore, dove da tempo le forze dell'ordine stanno cercando di porre un freno allo spaccio, alla microcriminalità e al degrado. Ieri pomeriggio, in tribunale, al termine del processo per direttissima a Issah sono stati inflitti 6 mesi di reclusione, senza sospensione della pena.

 

Da qualche tempo, il comando provinciale delle fiamme gialle, guidato dal colonnello Sciaraffa, ha organizzato un «dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti». L'altra sera, i militari di Arzignano, comandati dal capitano Forcolin, erano ad Alte Ceccato quando si sono accorti dell'andirivieni di diversi giovani, che si avvicinavano all'africano. I finanzieri volevano controllarlo ma è stato lo stesso Issah - volto già conosciuto alle forze dell'ordine per diversi reati - ad offrire lo stupefacente. Con sé aveva 23 grammi di marijuana, nascosti in un sacchetto nel risvolto dei pantaloni, ed è finito in cella.