CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.06.2018

In migliaia al palasport con i miti degli anni ’60

Sabato sera discoteca a cielo aperto agli impianti sportivi. GUARDA
Sabato sera discoteca a cielo aperto agli impianti sportivi. GUARDA

Sono stati in migliaia i fan che nella serata sabatosera hanno affollato l’area degli impianti sportivi di Montebello per non perdersi il concerto che ha festeggiato i 50 anni de “Il ballo di Simone”. Una carrellata di cantanti degli anni Sessanta, ma anche oltre, amici di chi quel tormentone ha portato all’apice facendolo diventare una delle canzoni italiane più amate di sempre: Giuliano Cederle, in arte Giuliano dei Notturni, del paese. Acclamato, conteso e applaudito, assieme a lui si sono avvicendate sul palco altre star senza tempo come Mal, chiamato dal pubblico a cantare brani anche al di fuori della scaletta, ma anche Gian Pieretti, Donatello, Bruno Castiglia dei Bisonti, Franco dei Califfi, fino ai vicentini George Aaron e al duo Los Locos, che hanno chiuso l’evento con i loro allegri pop latini accoppiati alle scatenate coreografie che hanno coinvolto i numerosi spettatori che sono rimasti fino alla fine, a notte inoltrata. Signore e signori con l’argento vivo non soltanto sui capelli che hanno “buttato in aria le mani”, e anche diversi bambini accompagnati dai genitori che si sono divertiti a interpretare le canzoni e i balli cari a tanti “nonni” più arzilli e vivaci che mai. E non è mancato persino qualche autorità che si è lasciata andare più in disparte, al riparo dagli sguardi, in rare evoluzioni di danza. «Sono rimasto molto contento della festa - spiega Giuliano Cederle -. Ringrazio chi si è dato da fare per questo evento, da Radio Birikina, all’amministrazione comunale, alla pro loco, gli Alpini, la Protezione civile e mio figlio Mauro, che si è fatto in quattro». Nel pomeriggio di domenica Giuliano dei Notturni, con la band “Le Lanterne”, ha tenuto anche un’esibizione per gli ospiti della casa di riposo “Villa Serena” di Lonigo che non hanno potuto essere presenti alla serata di Montebello. «Siamo stati così bravi che domenica 1 luglio siamo stati “scritturati” alla casa di riposo “Bisognin” di Meledo», scherza il cantante del Ballo che nei prossimi giorni partirà per un tour in giro per l’Italia. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1