CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.02.2018

Ex Faeda, pronto il rondò da un milione

Il rondò ha un diametro esterno di 65 metri. FOTOSERVIZIO MASSIGNANIl cantiere lungo la strada regionale 11 è quasi ultimatoIl rondò all’ex Faeda permetterà di migliorare il flusso del trafficoA breve i lavori nell’altra rotatoria vicino all’attuale “Tosano”
Il rondò ha un diametro esterno di 65 metri. FOTOSERVIZIO MASSIGNANIl cantiere lungo la strada regionale 11 è quasi ultimatoIl rondò all’ex Faeda permetterà di migliorare il flusso del trafficoA breve i lavori nell’altra rotatoria vicino all’attuale “Tosano”

Terminati i lavori della rotatoria dell’ex Faeda sulla regionale 11 a Montecchio. Il nuovo rondò verrà aperto a giorni al passaggio delle auto e, insieme con la seconda rotatoria che sarà riqualificata di fronte al Tosano, cambierà completamente l’aspetto della viabilità d’ingresso alla città, rendendo la Sr 11 più sicura e priva di rallentamenti. «I lavori principali sono terminati - spiega il vicesindaco, Gianluca Peripoli - mancano ancora le opere accessorie, ma il più è fatto. Non appena il tutto sarà completato la rotatoria verrà aperta e il traffico sarà più snello». Ad occuparsi della realizzazione dell’opera, il cui costo è di quasi un milione di euro, è stata l’Immobiliare Guà grazie agli accordi pubblico-privato rientranti nel “Piano degli Interventi tematico”, che ha recepito la normativa regionale sulle attività commerciali, approvato dal Consiglio comunale circa due anni fa. Il Piano prevede la trasformazione dell’ex area Faeda, dove si trasferirà il supermercato Tosano dall’attuale sede di viale Trieste, e l’area di Sorelle Ramonda. Il nuovo rondò, che conta un diametro esterno di 65 metri e cinque rami, è stato progettato in modo tale da poter smaltire i flussi viabilistici attuali e futuri. Per consentire un miglior inserimento dei veicoli via del Melaro è stata prolungata e deviato un breve tratto della Regionale. Il progetto prevede già l’inserimento per l’entrata e l’uscita dall’area ex Faeda e anche per la futura bretella che collegherà via Cordellina, la regionale 11 e Strada del Melaro. A completamento verranno realizzati percorsi ciclabili e pedonali, gli impianti di illuminazione, lo smaltimento delle acque meteoriche, la segnaletica e i vari attraversamenti. Una volta che i lavori del primo rondò saranno finiti inizieranno le opere di riqualificazione della rotatoria che si trova fra viale Trieste e le vie Astichello e Bruschi. Anche in questo caso i costi non peseranno sulle tasche dei montecchiani, ma saranno finanziati da Società immobiliare lombarda per quasi 600 mila euro. «Pochi giorni fa come Amministrazione abbiamo firmato la convenzione definitiva con le Sorelle Ramonda - aggiunge Peripoli -, l’iter burocratico è quindi completato e più avanti potranno iniziare i lavori». Il rondò avrà un diametro esterno di 46 metri, contro i 14 attuali, e conterrà cinque rami. In tutti i bracci saranno presenti un passaggio pedonale e le isole salvagente. Quasi in contemporanea partirà anche il cantiere per la realizzazione, all’angolo di via Bruschi, di un nuovo edificio che ospiterà una steakhouse americana. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1