CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.08.2018

In piazza San Paolo divieto di passaggio anche alle biciclette

La chiesa in piazza. ZORDAN
La chiesa in piazza. ZORDAN

Il piazzale antistante la chiesa di Alte ora è vietato anche alle biciclette e ai velocipedi. Proprio il giorno dell’inaugurazione dopo i lavori di restyling della piazza che ha comportato un impegno di 300 mila euro per l’amministrazione comunale, il sindaco Milena Cecchetto, assieme agli assessori e ai consiglieri comunali presenti, aveva notato che sulla pavimentazione appena posata erano presenti delle “strisciate” di gomma di bicicletta. Da qui la stesura e la pubblicazione di un’ordinanza che regola l’uso del piazzale, vietando il transito nell’area pedonale “posta nell’area antistante la chiesa di S. Paolo Apostolo di Alte Ceccato ad autoveicoli e motoveicoli non autorizzati, comprese biciclette e velocipedi”. Il transito è comunque consentito, ma solo ed esclusivamente ai veicoli autorizzati con pass rilasciato dal comando di polizia locale Dei Castelli “a servizio di persone invalide, ai veicoli delle forze dell’ordine, di pronto intervento e soccorso, ai veicoli di Agno Chiampo Ambiente o suoi delegati, ai veicoli gestori di sottoservizi o loro delegati, ai veicoli necessari per le operazioni legate a eventi di carattere religioso, come ad esempio matrimoni e funerali, organizzati o gestiti dalla parrocchia di S. Paolo Apostolo”. Sul piazzale permane anche il divieto di giocare a calcio. In passato il sagrato era stato “scambiato” per una sorta di campo da gioco, anche in orario di messa, suscitando le proteste dei fedeli. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1