CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.04.2018

Cantiere sotto sequestro «Giusto fare chiarezza»

I cartelli dei carabinieri apposti dopo il sequestro del materiale
I cartelli dei carabinieri apposti dopo il sequestro del materiale

«Se ci sono aspetti o situazioni da chiarire è giusto farlo. L’auspicio è che ciò – commenta l’assessore all’ambiente Gianfranco Trapula riguardo il sequestro del materiale da sbancamento effettuato nei giorni scorsi dai carabinieri forestali - venga fatto celermente, anche perché l’interesse primario di Montecchio è che i lavori lungo la variante vengano conclusi nel più breve tempo possibile per riportare fuori dalla città quel traffico che la chiusura degli svincoli ha comportato. Attendiamo notizie dagli enti preposti». L’attenzione dei militari del colonnello Isidoro Furlan è stata riservata alle “montagnole” coperte da teloni neri stoccati a fianco della carreggiata. Quello che c’è sotto dovrebbe essere il materiale risultato dallo sbancamento per i lavori di allargamento finalizzati a realizzare la viabilità complanare ed il nuovo scivolo di ingresso sull’arteria. Attesa dunque per i risultati che daranno le analisi sul materiale posto sotto sequestro che dovranno innanzitutto stabilire se contengono sostanze pericolose. Ed in caso positivo dovrà essere accertato se analogo materiale è stato impiegato anche in altri punti della variante. Lo smaltimento del materiale invece dovrebbe essere l’ultimo dei problemi. Come ha ricordato recentemente in consiglio comunale l’ingegnere Elisabetta Pellegrini, direttore della Struttura di progetto “Superstrada Pedemontana Veneta”, esiste per la tratta di Montecchio un apposito capitolo cautelativo di 7 milioni di euro destinati allo smaltimento di rifiuti o nel caso di rinvenimento di reperti archeologici. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1