CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.09.2017

Cade con la bicicletta
e batte la testa
Giovane all’ospedale

L’intervento del Suem. GUARDA
L’intervento del Suem. GUARDA

Il giro in mountain bike tra i boschi gli è costato il lettino del pronto soccorso. Brutta avventura per un ciclista che ieri mattina è caduto sbalzato dalla sella della sua mountain bike rovinando a terra e battendo violentemente la testa. Secondo quanto si è potuto finora apprendere, intorno alle 10, un trentenne residente ad Arcugnano stava pedalando sul sentiero con un gruppo di amici percorrendo un tragitto all’interno del bosco lungo Strada dei Monti Comunali, nelle vicinanze del Golf Club di Brendola, verso il confine con Altavilla.

Per cause che devono essere ancora del tutto chiarite, è finito a terra di colpo, sbattendo forte sul terreno. E la botta deve essere stata particolarmente intensa visto gli effetti che ha prodotto sul caschetto che portava in testa, rimasto lesionato in più punti e presentando una particolare fenditura. È piuttosto facile, a questo punto, immaginare quali e più gravi conseguenze si sarebbero potute verificare in un infortunio del genere in mancanza delle misure di protezione adeguate.

A dare l’allarme e a fornire le indicazioni ai mezzi di soccorso per raggiungere il posto in cui si trovava l’infortunato sono stati i compagni. In breve sono sopraggiunti un’ambulanza con i sanitari del Suem e i vigili del fuoco del distaccamento di Lonigo con un automezzo attrezzato e una campagnola. Il trentenne è stato subito stabilizzato e portato all’ospedale “Cazzavillan” di Arzignano con un codice di media gravità per gli accertamenti del caso.

Matteo Guarda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1