CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.03.2017

«Beffa anziana
Si tiene i soldi
dei lavori edili»

Il tribunale di Vicenza
Il tribunale di Vicenza

Avrebbe beffato l’anziana raccontandole un sacco di bugie per intascarsi i suoi risparmi. È l’accusa mossa dalla procura, che ha citato a giudizio Massimiliano Stenco, 42 anni, di Vicenza. L’imputato, difeso dall’avv. Giancarlo Schiavo, è a processo per truffa davanti al giudice De Stefano; la prossima udienza è in programma in autunno.

I fatti contestati all’imputato sarebbero avvenuti a Brendola nel settembre del 2012. In base a quanto ricostruito, una pensionata che oggi ha 90 anni, residente in paese, si era rivolta a Stenco, agente immobiliare dell’agenzia Gesticinque (estranea alle accuse), perchè si occupasse dell’intermediazione per l’acquisto di una casa.

Stando a quanto emerso, l’imputato avrebbe raggirato l’anziana (la quale, assistita dall’avv. Nicola Guerra, potrebbe costituirsi parte civile e chiedere un risarcimento dei danni), convincendola a consegnargli diverse somme di danaro in contanti, senza però rilasciarle alcuna ricevuta. Le avrebbe spiegato che i soldi erano necessari per effettuare alcuni lavori di manutenzione e ristrutturazione nella nuova casa, e per comprare dei mobili.

Stenco si sarebbe fatto consegnare, i primi di settembre di cinque anni fa, 4 mila euro; un mese e mezzo dopo altri 6 mila, «altrimenti la proprietaria dell’immobile non lo avrebbe più venduto alla pensionata»; e ancora 3 mila euro, che la presunta vittima avrebbe prelevato direttamente in posta. E poi 2.200 euro consegnati a mano in settembre, altri mille portati in agenzia, e ancora mille dati a mano all’imputato. Tutte cifre che sarebbero state destinate alle opere necessarie a rimettere in sesto la nuova abitazione.

L’anziana acquistò effettivamente l’immobile poco prima del Natale 2012, e scoprì in epoca successiva - in base a quanto contestato - che quelle somme non erano state utilizzate per i lavori, ma che Stenco si sarebbe trattenuto. E aveva sporto quindi denuncia, dando il via alle indagini.

L’imputato è accusato di truffa aggravata, ma si difende con forza dalle contestazioni, ritenendo di avere agito con correttezza. D.N.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Comunali 2017: chi voteresti come sindaco di Brendola?
ok