CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.11.2017

La droga al posto dei sottaceti

La merce ritrovata in casa e sequestrata dai carabinieriL’arresto è avvenuto lunedì sera in via Dei Granatieri
La merce ritrovata in casa e sequestrata dai carabinieriL’arresto è avvenuto lunedì sera in via Dei Granatieri

Un giovane di Torri di Quartesolo arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e due giovani, sempre di Torri, segnalati alla prefettura dai carabinieri per possesso di stupefacenti, anche se in modiche quantità. È il bilancio dell’operazione anti-droga condotta l’altra sera dai carabinieri di Camisano che ha portato al sequestro di 400 grammi di marjiuana. A finire in manette per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti è stato Cristian Ramboni, 24 anni, residente a Torri di Quartesolo in via dei Granatieri. Il giovane, su disposizione della procura, con il pubblico ministero Pipeschi, si trova ora agli arresti domiciliari. Difeso dall’avv. Sonia Negro, sarà interrogato nei prossimi giorni.

L’INDAGINE. L’operazione, portata a termine dai carabinieri della stazione guidata dai marescialli De Francescantonio e Di Maria, è scattata lunedì sera. Era già da alcune settimane che i militari tenevano d’occhio il giovane. Finché, nella serata di lunedì, i carabinieri non hanno preso l’iniziativa e deciso di intervenire, effettuando una perquisizione nell’abitazione in cui il giovane vive, con i parenti. Al momento della perquisizione, Ramboni si trovava in casa assieme agli altri due giovani. L’intuizione che ha portato i militari ad intervenire si è rivelata esatta. All’interno dell’abitazione, Ramboni conservava 400 grammi di marjiuana, pronti per essere smerciati. Per il giovane è scattato immediatamente l’arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La marjiuana è stata posta sotto sequestro. Lo stupefacente era conservato in sacchetti di plastica e vasetti di vetro, di quelli utilizzati per la conservazione degli alimenti.

IL SEQUESTRO. In tutto i carabinieri hanno sequestrato sette sacchetti di plastica, svariate scatolette e una decina di barattoli di vetro, di quelli che normalmente conservano confetture alla frutta o sottaceti. In questo caso, però, contenevano la sostanza stupefacente, per un totale di una quindicina di dosi già pronte per essere smerciate. Oltre alla marjiuana, nell’abitazione del giovane i carabinieri hanno individuato anche dell’attrezzatura per la lavorazione ed il confezionamento dello stupefacente, tra cui un bilancino e un macina erba. Tutto il materiale è finito sotto sequestro. La sera della perquisizione, nell’abitazione di Ramboni erano presenti altri due giovani, anche loro residenti a Torri. I due sono stati trovati in possesso di modiche quantità di marjiuana e, una volta identificati, sono stati segnalati alla prefettura. Per Ramboni, invece, le manette.

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1