CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.10.2018

Il teologo del Vaticano torna nella sua chiesa per i 25 anni da prete

Padre Gianluigi Pasquale
Padre Gianluigi Pasquale

Ha scelto di celebrare il proprio 25esimo di ordinazione sacerdotale nella parrocchia dove venne battezzato e ordinato sacerdote, il 18 Settembre 1993, a Lerino di Torri di Quartesolo, padre Gianluigi Pasquale dell’Ordine dei frati minori cappuccini, che domenica scorsa è tornato nella frazione quartesolana per la celebrazione. Legato da sempre alla diocesi berica e alla propria parrocchia di origine, padre Pasquale, dopo il dottorato di ricerca in teologia conseguito all’Università Gregoriana di Roma (2001) e in filosofia in quella statale di Venezia (2008), ha dedicato quasi tutta la propria esistenza, dal 1999, all’insegnamento della Teologia a Venezia, Milano e attualmente nella Pontificia Università Lateranense in Roma. «È tuttavia dai miei parroci vicentini don Antonio Basso, don Carlo Coriele, don Ferdinando Pistore, don Luciano Attorni e all’attuale don Dario Guarato - le sue parole -, che ho appreso il gusto e la bellezza di essere sacerdote». In occasione della Santa Messa Giubilare di domenica, non sono mancati i messaggi augurali, da parte dell’attuale vescovo di Vicenza monsignor Beniamino Pizziol, che fu Docente di Teologia di padre Pasquale quando era giovane chierico dai cappuccini in Venezia, e monsignor Andrea Veggio, ausiliare di Verona, che venne a Lerino per consacralo presbitero. Questo 25esimo cade nella memoria liturgica del cappuccino San Pio da Pietrelcina (1887-1968), confratello del festeggiato, sul quale padre Pasquale ha scritto una ventina di libri tradotti in dodici lingue. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1