CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.09.2017

I piromani dodicenni
Servizi sociali attivati

I pneumatici abbandonati e incendiati dalla gang dei roghi
I pneumatici abbandonati e incendiati dalla gang dei roghi

I tre minorenni fermati domenica pomeriggio dai carabinieri potrebbero essere i componenti della “gang di piromani” che ha acceso diversi roghi nel territorio di Torri di Quartesolo. «Se così fosse, l'intervento dei carabinieri ha interrotto un filo di incendi che si stava allungando troppo e che stava mettendo in allarme un’intera comunità», dichiara il sindaco, Ernesto Ferretto. Il sindaco intanto prende tempo prima di intervenire come amministrazione: «Siamo in attesa di notizie da parte dell'Arma e di eventuali decisioni da parte dei magistrati del tribunale dei minori – prosegue Ferretto -. Noi come amministrazione avevamo dei sospetti, se finalmente siamo arrivati a capo della vicenda allora possiamo esserne soddisfatti». Ma nelle parole del sindaco prevale una forte preoccupazione per la giovane età dei fermati, che avrebbero addirittura meno di 14 anni. «Purtroppo bisogna riconoscere che se dei ragazzini si comportano in questo modo, qualcosa nella nostra comunità non ha funzionato – prosegue il sindaco -. Il nostro impegno è quello di educare i ragazzi al rispetto dei beni comuni. Evidentemente a questi ragazzi il messaggio non è passato. Fortunatamente esistono tutti gli strumenti per rendere i protagonisti di questi gesti consapevoli di quello che hanno fatto e recuperare il loro errore». Concretamente, nel Comune di Torri di Quartesolo è attivo da qualche tempo un servizio di doposcuola che si occupa specificatamente di ragazzi a rischio di marginalizzazione o disagio. «Vedremo cosa ci diranno i carabinieri, ma questa potrebbe essere una risposta da dare al problema – riflette il sindaco -. Il servizio si attiva su segnalazione della scuola o dei servizi sociali, e prevede un percorso consolidato di dialogo e coinvolgimento con le famiglie».

Insomma, il Comune pensa già a come intervenire, in attesa che il quadro delle responsabilità dei ragazzi fermati domenica venga chiarito. Anche perché bisognerà capire se effettivamente sono loro i responsabili di tutti i roghi avvenuti nelle ultime settimane, alcuni di notevole gravità.

Andrea Frison
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1