CHIUDI
CHIUDI

24.01.2019

Graffi e morsi ai vigili Bloccata e arrestata

L’aggressione è avvenuta in municipio a Torri di Quartesolo
L’aggressione è avvenuta in municipio a Torri di Quartesolo

Si trova ai domiciliari Joy Olugbenga, nigeriana di 57 anni che martedì sera è stata arrestata in flagranza dai Carabinieri della stazione di Torri di Quartesolo con l’ausilio della Polizia locale per violenza, minaccia, resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni personali. La bagarre è avvenuta verso le 19 in municipio, dove erano attesi il fratello della donna con la convivente per un colloquio protetto con l’assistente sociale. La coppia si è però presentata accompagnata da Joy Olugbenga, residente a Grumolo delle Abbadesse, alla quale i due agenti di Polizia locale presenti in quel momento in municipio su richiesta dell’assistente sociale non hanno permesso di partecipare al colloquio, in quanto non ne aveva titolo. Vedendosi bloccata, la donna ha perso il controllo e si è scagliata urlando contro uno degli agenti, il quale l’ha afferrata per impedirle di entrare nella stanza del colloquio. Sentendo le urla, il fratello della donna è uscito dalla saletta e ha iniziato a sua volta ad inveire contro l’agente. Joy Olugbenga a quel punto è riuscita a divincolarsi, graffiando al volto il vigile e mordendolo a una mano. Per fermare la donna è allora intervenuta la vigilessa, contro la quale la donna ha reagito mordendole il dito indice. Mentre gli agenti contenevano la donna che minacciava di scagliarsi contro i dipendenti comunali e il sindaco, sono arrivati i carabinieri della stazione di Torri. Dopo ulteriori tentativi andati di calmarla andati a vuoto, Joy Olugbenga è stata immobilizzata trasportata al pronto soccorso di Vicenza, dove ha continuato a dare in escandescenza ferendo al volto un carabiniere. Il pubblico ministero di turno ha quindi dichiarato lo stato d’arresto della donna che a seguito dell’udienza preliminare è stata posta ai domiciliari con obbligo di firma alla stazione dei carabinieri di Torri. Per il carabiniere e l’agente di Polizia locale feriti al volto sono state stabilite prognosi di due giorni. Più grave la ferita al dito riportata dalla vigilessa, che richiederà 21 giorni per guarire. «Sono grato al lavoro svolto dagli agenti – dichiara il comandante della Polizia locale Paolo Bertozzo – che hanno saputo garantire l’incolumità di quanti in quel momento erano presenti in Municipio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1