Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 21 luglio 2018

Colto da malore
giocando a calcio
Muore migrante

Il 19enne originario della Costa d’Avorio si è accasciato a terra giocando a calcio. STUDIOSTELLA-CISCATO

SANDRIGO. Aveva 19 anni Moure Domia e una vita intera da costruire, la seconda vita che il viaggio della speranza e lo sbarco in Italia gli avevano regalato e che, sul campetto da calcio del patronato di Sandrigo si è spezzata, improvvisamente e inspiegabilmente.

È morto per un arresto cardiocircolatorio, le cui cause restano ancora un mistero, il giovanissimo richiedente asilo ospite dell'ex hotel Ginia che ieri, intorno alle 11, si è accasciato sull'erba durante una partitella con gli altri migranti seguiti dalla cooperativa Aurora.

Il ragazzo, originario della Costa d’Avorio è stato trasportato a braccia fino all'albergo, dai compagni sotto choc. Era in condizioni gravissime: tra i primi ad intervenire il dottor Carlino Dagli Orti, medico Cuamm, e gli operatori della cooperativa. Per più di mezz'ora il 19enne, già senza battito, è stato sottoposto al massaggio cardiaco e defibrillato dai sanitari del Suem 118, spirando durante il trasporto in ambulanza al San Bortolo.