Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 19 novembre 2017

Colto da malore
giocando a calcio
Muore migrante

Il 19enne originario della Costa d’Avorio si è accasciato a terra giocando a calcio. STUDIOSTELLA-CISCATO

SANDRIGO. Aveva 19 anni Moure Domia e una vita intera da costruire, la seconda vita che il viaggio della speranza e lo sbarco in Italia gli avevano regalato e che, sul campetto da calcio del patronato di Sandrigo si è spezzata, improvvisamente e inspiegabilmente.

È morto per un arresto cardiocircolatorio, le cui cause restano ancora un mistero, il giovanissimo richiedente asilo ospite dell'ex hotel Ginia che ieri, intorno alle 11, si è accasciato sull'erba durante una partitella con gli altri migranti seguiti dalla cooperativa Aurora.

Il ragazzo, originario della Costa d’Avorio è stato trasportato a braccia fino all'albergo, dai compagni sotto choc. Era in condizioni gravissime: tra i primi ad intervenire il dottor Carlino Dagli Orti, medico Cuamm, e gli operatori della cooperativa. Per più di mezz'ora il 19enne, già senza battito, è stato sottoposto al massaggio cardiaco e defibrillato dai sanitari del Suem 118, spirando durante il trasporto in ambulanza al San Bortolo.