CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

22.03.2018

«La società autostrade pulisca i fossi»

I rifiuti accumulati negli scoli autostradali possono creare intasamenti e anche allagamenti. NICOLI
I rifiuti accumulati negli scoli autostradali possono creare intasamenti e anche allagamenti. NICOLI

Una lettera alla Società Autostrade Brescia Padova. Perché risolva il problema rifiuti che arrivano sul territorio di Altavilla dal tratto autostradale che attraversa la città. Il sindaco Claudio Catagini l’ha preparata e inviata in questi giorni, dopo che per le forti piogge lunedì scorso si è allagato il sottopasso di via Mazzini, a causa della mancata pulizia di un fossato vicino ma anche della scarsa manutenzione dello scolo autostradale, intasato da sacchetti, rami e pezzi di plastica. Un problema, quello dei rifiuti provenienti dalla Brescia-Padova, che si è aggravato nell’ultimo periodo. E che interessa in particolare via 4 Novembre e via Mazzini, arteria viaria comunale quest’ultima che corre praticamente di lato all’autostrada. «Ho chiesto alla Società Brescia-Padova di procedere subito alla pulizia degli scoli autostradali e del verde di lato all’autostrada – precisa il sindaco Claudio Catagini – anche in questi giorni pieni di ramaglie, plastica, cartacce e altro. Come se percorrendo quel tratto, dove non ci sono le barriere di protezione, diventi facile buttare giù rifiuti nella scarpata. E poi ho chiesto alla Società Autostrade che mantenga una periodicità nella manutenzione, raccolta rifiuti e taglio del verde, che invece avviene con molto ritardo. Stavolta siamo intervenuti noi per togliere quello che si poteva, con un intervento di minima, in particolare per raccogliere i sacchetti di plastica e liberare in parte lo scolo che si intasa e ci crea problemi di allagamento in strada e sui terreni limitrofi». I rifiuti sono ben visibili, in particolare nel tratto di via Mazzini e nello scolo nei pressi del sottopasso: rami, pezzi di plastica, bottiglie ma anche sacchetti di rifiuti, in un tratto in cui è rovinata anche la recinzione. Non era mai accaduto che nonostante l’intensità delle piogge finissero allagati i passaggi sotto il tratto autostradale cittadino. Nel territorio di Altavilla ce ne sono tre: in via Firenze, direzione Valmarana; in via Rio, comunque verso la zona collinare, e in via Mazzini, verso Montecchio Maggiore. «Tre sottopassi che sono importanti per la circolazione interna nel nostro territorio – continua Catagini – ma anche per il traffico di collegamento ai comuni limitrofi. Altavilla è tagliata praticamente a metà dall’autostrada, che oltre ai problemi legati al rumore e allo smog adesso ci sta creando disagi e difficoltà anche per lo smaltimento delle acque piovane e per la questione rifiuti. Ho già scritto più volte alla Società Autostrade, per le barriere, per il taglio dell’erba. Adesso lo farò anche per questo. Ci infastidisce vedere, con una certa periodicità, i tratti lungo l’autostrada pieni di rifiuti». Nell’occasione, per quanto riguarda la pulizia e la manutenzione di scoli e fossati, il Comune ha allertato anche il consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta ma soprattutto i privati proprietari dei terreni. «Li invito a rispettare l’ordinanza vigente per quanto riguarda la pulizia di fossi e scoli – conclude Catagini – che purtroppo non sempre viene eseguita con la dovuta e necessaria frequenza, soprattutto con il maltempo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1