Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 24 settembre 2018

Il riciclabile nel secco Scattano i controlli «Serve attenzione»

La sede di Agno Chiampo Ambiente

Troppo rifiuto secco a Sovizzo, scattano i controlli. Più attenzione nella raccolta differenziata è l’obiettivo che si è posto il Comune dopo alcune analisi dei rifiuti eseguita nelle scorse settimane da Agno Chiampo Ambiente. Le verifiche della municipalizzata di proprietà di 21 Comuni soci ha infatti rivelato che, nel rifiuto secco conferito nel territorio sovizzese, è presente una quantità elevata di materiali riciclabili. Il municipio ricorda che nel sacchetto del secco vanno conferiti solo i materiali che non possono essere differenziati e riciclati. Non vanno inseriti quindi: rifiuti organici, carta e cartone, imballaggi in plastica o metalli, rifiuti pericolosi come pile, batterie, farmaci scaduti. «Effettuare una corretta raccolta differenziata dei rifiuti è un dovere civico oltre ad essere un obbligo di legge e soprattutto permette il riciclo e il recupero di materiali come plastica, carta, vetro e metallo – affermano dal Comune -. I cittadini e gli operatori economici sono invitati a prestare una maggiore attenzione nella separazione». Per ogni indecisione o dubbio è possibile consultare il calendario della raccolta rifiuti, l’applicazione di Agno Chiampo Ambiente per i cellulari, scaricabile dal sito appaca.agnochiampoambiente.it, oppure si può contattare il numero verde aziendale 840000540. L’Amministrazione, infine, evidenzia che nel caso il problema dovesse continuare, in alcune zone del territorio verranno attivati dei controlli mirati sui rifiuti conferiti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA