CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.02.2017

Furto di galline in azienda
Un allevatore dona le sue

Giuseppe Peruffo mostra il pollaio vuoto dopo il blitz dei ladriL’azienda Lux  di Creazzo dove sono state portate via le galline
Giuseppe Peruffo mostra il pollaio vuoto dopo il blitz dei ladriL’azienda Lux di Creazzo dove sono state portate via le galline

Penelope, la gallina scampata alla razzia nella legatoria Lux di Creazzo, avrà compagnia e potrà tornare nel “suo” pollaio. Un allevatore di Isola Vicentina, che vuole rimanere anonimo, ha infatti deciso di donare alcune galline alla famiglia Peruffo dopo aver letto l’articolo apparso sul nostro Giornale. Ieri mattina l’allevatore ha contattato l’azienda a cui qualche giorno fa i ladri avevano portato via sette galline e un gallo da esposizione. Gli animali erano custoditi nel pollaio posizionato dietro lo stabilimento, erano diventati la mascotte di tutti i dipendenti, e ogni giorno producevano sei-sette uova. «Questo signore ci ha telefonato spiegando che aveva visto l’articolo – dice Giuseppe Peruffo, uno dei proprietari – e ci ha detto che era molto dispiaciuto per ciò che era accaduto anche perchè le uova avevano una funzione “sociale”. E dal momento che anche a lui era capitato un episodio simile tempo fa ha voluto offrirci in regalo alcune galline. Ci ha proprio proposto di andare da lui e di prendere tutte le galline che volevamo». E prosegue: «Ci siamo resi disponibili per pagarle ma non ha voluto sentire ragioni: vuole donarcele. Così nei prossimi giorni andremo a prendere le nuove chiocce. Ci ha commosso che una persona che non ci conosce abbia voluto comunque contattarci per regalarci nuove galline. È un gesto generoso e lo apprezziamo davvero tanto».

Così appena il pollaio verrà ripristinato potrà tornare a casa anche Penelope, la gallina così battezzata dalla famiglia Peruffo, perché è sopravvissuta al furto superando un’odissea. Quando infatti i malviventi erano entrati nel terreno della legatoria con un mezzo e avevano portato via gli altri pennuti, la gallina era riuscita a sfuggire al blitz ed era stata ritrovata l’indomani mattina, quando era stato scoperto il furto, che vagava sperduta nell’aia. I Peruffo avevano quindi deciso di affidarla ad un vicino che possiede un pollaio così non rimaneva da sola. Ma presto potrà tornare a casa con nuove compagne. «Purtroppo non credo che quelle rubate verranno mai ritrovate – afferma Giuseppe –. Sempre che, ad oggi, siano ancora vive. Il loro valore pecuniario non è certo elevato ma noi c’eravamo affezionati».

Anche se le incursioni nei “punari” richiamano i tempi andati, quando il cibo scarseggiava, i ruba-galline non sono mai scomparsi. Due anni fa a Cornedo erano sparite ben 50 galline da diversi pollai.

Antonella Fadda
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1