CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.10.2017

Tentati furti in casa
e materiale sospetto
Scattano le denunce

Una pattuglia dei  carabinieri
Una pattuglia dei carabinieri

Prevenzione dei furti nelle abitazioni e nei negozi, scattano le denunce. Doppio lavoro per i carabinieri della Compagnia di Thiene.

Nella tarda mattinata di giovedì, i militari della Tenenza di Dueville sono intervenuti in via Garibaldi dopo la segnalazione di un cittadino arrivata alla centrale operativa del 112: una persona sospetta aveva già scavalcato il recinto di una villetta bifamiliare. L’uomo, prontamente intercettato dai militari, è stato identificato come R.R., nigeriano, 27 anni, domiciliato a Verona, ma di fatto senza fissa dimora e già conosciuto alle forze dell'ordine. Per il ragazzo è scattata la denuncia a piede libro per tentato furto in abitazione.

Ma il lavoro dei militari duevillesi giovedì non si è fermata a questo episodio. Nella tarda serata è, infatti, scattata la denuncia per possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, nei confronti di due cittadini moldavi che sono stati fermati e controllati, sempre in paese, in via Marosticana. Si tratta di D.M., 27enne, cuoco, e di M.B., 22enne, disoccupato, entrambi residenti a Borso del Grappa nel trevigiano e già conosciuti per reati contro il patrimonio.

Dopo la perquisizione dell'auto su cui viaggiavano, i militari dell’Arma hanno rinvenuto, nascosti nel bagagliaio, diversi strumenti e arnesi atti allo scasso: dei guanti da lavoro, una tuta sportiva, dei cappellini da baseball, alcune torce.

I due non sono stati in grado di giustificare il possesso di questi oggetti. S.D.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1