CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.04.2018

SuperAbile
Il trofeo batte
ogni ostacolo

THIENE. La passione per lo sport non ha limiti: a dimostrarlo sono stati i 116 ragazzi diversamente abili che ieri mattina hanno preso parte alla seconda edizione del trofeo “SuperAbile” organizzato dalla sezione “Atletica 2000” dell'Asd Polisportiva Dueville. Nella pista dello stadio comunale “Renato Cogo” di viale dello Sport i giovani delle sei società, giunte in territorio duevillese da tutto il Veneto, si sono sfidati durante la mattinata nelle diverse discipline proposte per l'evento. «Non sono stati premiati i singoli, ma ciascun gruppo in base alla posizione complessiva ottenuta sommando i piazzamenti di ogni atleta», spiega Manuel Barbieri, responsabile della sezione “Atletica 2000”. «Questa modalità di premiazione riesce a dare il giusto senso all'agonismo», ha commentato. I partecipanti si sono sfidati nelle 16 discipline previste ovvero i 10, 20 e 400 metri di cammino; i 60, 100, 200 e 800 metri di corsa; nonché gli 800 metri di marcia; tra le sfide proposte anche il salto in lungo sia con rincorsa che da fermo, il lancio del peso maschile e femminile, della pallina e del vortex; in chiusura sono andate in scena le gare di staffetta. «La prima classificata, alla fine delle varie competizioni, tra le società è stata la “Oltre” di Montebelluna, seguita da “Atletica 2000” di Dueville e da “Aspea” di Padova. La “Sport Insieme” di Piovene Rocchette ha ottenuto il quarto piazzamento, mentre al quinto e al sesto posto si sono piazzate rispettivamente la “Trevisatletica” e “Il Sorriso” di Mira», aggiunge Barbieri. Ed è lui a ricordare come questa seconda edizione del trofeo sia andata alla grande: «Rispetto alla manifestazione dello scorso anno - conferma - è quasi raddoppiato il numero di atleti che hanno partecipato alle gare con una notevole presenza rilevata anche sugli spalti. Nel 2017 c'erano poche persone ad assistere all'appuntamento e a tifare per i ragazzi, mentre l'edizione 2018 ha attirato un pubblico di oltre 300 persone». Il trofeo “SuperAbile” dimostra come lo sport riesca ad «arrivare prima di tutto il resto, ad abbattere le barriere, a risultare divertente e regalare soddisfazioni». Terminate le gare previste nella giornata di sport, sono stati organizzati un pranzo comunitario all'interno del palazzetto e le premiazioni con l'assegnazione delle coppe e di una medaglia a ciascun partecipante. «L'obiettivo per l'edizione 2019 - conclude Barbieri - è quello di incrementare ulteriormente il numero di atleti in gara». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Billo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1