CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

25.07.2018

Barriere anti velocità nell’incrocio pericoloso

L’incrocio interessato  dal cantiere dopo i lavori attende solo la nuova segnaletica. FOTOSERVIZIO DAL MASO
L’incrocio interessato dal cantiere dopo i lavori attende solo la nuova segnaletica. FOTOSERVIZIO DAL MASO

Un paio di settimane di disagi e l’investimento di una decina di migliaia di euro hanno permesso all’amministrazione comunale di Zugliano di mettere in sicurezza un incrocio che nella frazione di Centrale negli anni ha creato più di qualche problema e dove gli incidenti della strada sono stati numerosi. D’ora in poi gli abitanti della zona compresa tra le vie Ca’ Nova, Brenta e Ortigara potranno viaggiare sulle strade più tranquilli e con meno probabilità di tamponamenti. «Era un incrocio pericoloso – spiega il sindaco Sandro Maculan – dove i tamponamenti, a causa dell’elevata velocità, erano quasi all’ordine di giorno. Per questo un anno fa ho incontrato gli abitanti e spiegato il progetto che volevo mettere in cantiere per migliorare la sicurezza». «Abbiamo fatto in modo che auto, moto e camion siano “costretti” a rallentare in questo incrocio - spiega il sindaco -, anche se il limite dei 30 chilometri orari c’è sempre stato. Adesso abbiamo ridotto la carreggiata creando delle aiuole spartitraffico che permettono non solo di regolare meglio il flusso dei veicoli, ma anche di avere maggiore visibilità. In prossimità dell'incrocio sono stati realizzati gli attraversamenti pedonali». L’obiettivo del Comune era anche limitare il più possibile il transito “selvaggio” dei camion: «Non abbiamo potuto mettere un divieto perché l’incrocio è vicino alle scuole elementari e quindi dobbiamo garantire il passaggio delle corriere, ma continueremo con i controlli della polizia locale e con le sanzioni quando necessario». Vicino all’area verde è stata creata una zona per il posizionamento della seconda casetta dell’Acqua che dovrebbe arrivare prima della fine dell’estate. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1