CHIUDI
CHIUDI

21.02.2019

Uccise la moglie
con 34 coltellate
Prende 18 anni

Mirko Righetto, 49 anni, il killer, in un momento felice con Nidia Lucia Loza Rodriguez, 37, la vittima
Mirko Righetto, 49 anni, il killer, in un momento felice con Nidia Lucia Loza Rodriguez, 37, la vittima

CAMISANO. Uccidere la moglie con 34 coltellate gli costa 18 anni e 8 mesi di carcere. La Corte d'Assise d'Appello, dopo un'ora di camera di consiglio, ha confermato la condanna inflitta nel maggio scorso dal giudice di Vicenza a Mirko Righetto, 49 anni, l'imprenditore di Camisano che il 12 aprile 2017, in un raptus, aveva ammazzato Nidia Lucia Loza Rodriguez, la moglie colombiana di 37 anni. L'assassino dovrà risarcire i parenti con quasi un milione di euro.

 

La Corte veneziana ha accolto in toto le richieste del sostituto procuratore generale Salvo. Ha respinto infatti sia le ragioni di ricorso della difesa che aveva chiesto le attenuanti generiche e soprattutto la scemata capacità di intendere e volere, cioè che Righetto non fosse in sé al momento del delitto; ma anche il ricorso della procura di Vicenza che sosteneva che vi fosse l'aggravante della crudeltà, che avrebbe alzato notevolmente la pena. Per la procura lagunare, le 34 coltellate erano state sferrate per uccidere la vittima, non per seviziarla.  

D.N.
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1