Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
martedì, 20 novembre 2018

Uccise la moglie
con 34 coltellate
Condanna: 18 anni

La vittima Nidia Lucia Loza Rodriguez e Mirko Righetto

CAMISANO. È stato condannato a 18 anni e 8 mesi di reclusione, al termine del processo con rito abbreviato, l’imprenditore di 48 anni di Camisano, Mirko Righetto, che nell’aprile dello scorso anno aveva ucciso, con 34 coltellate, la moglie Nidia, una cittadina colombiana di 37. In aula è caduta l’aggravante della crudeltà e l’assassino reo confesso ha goduto dello sconto di un terzo della pena. Dovrà risarcire i famigliari con una cifra milionaria. La difesa aveva chiesto che fosse dichiarato non capace di volere al momento dei fatti. «Sconcerto» è stato espresso invece dagli avvocati dei famigliari della vittima; la procura aveva chiesto 30 anni.