CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.12.2017

Troppi furti
«Vigilanza
ai cittadini»

Il logo dell’associazione “Controllo del vicinato”
Il logo dell’associazione “Controllo del vicinato”

CAMISANO. Una rete tra vicini di casa e un filo diretto con le forze dell’ordine. Sono queste le caratteristiche del progetto “Controllo del vicinato”, l’iniziativa presentata dall’Amministrazione comunale di Camisano nei giorni scorsi, nel tentativo di arginare il sempre più dilagante fenomeno dei furti in casa che, anche quest’anno, ha iniziato a farsi sentire nell’est vicentino. A parlare del progetto, durante un incontro pubblico, Eleutherios Prezalis, sindaco del paese, Marco Carretta, consigliere delegato alla sicurezza, Marco Polato, comandante della Polizia locale e Walter Codognotto, vice responsabile regionale dell’associazione “Controllo del vicinato”. Nata nel 2013, l’associazione è composta da una rete territoriale di specialisti, tutti volontari, che forniscono consulenze e supporto gratuito alle Amministrazioni comunali, alle realtà locali e ai privati cittadini, che intendono sviluppare nel proprio territorio programmi di sicurezza residenziale e organizzare dei veri e propri gruppi di controllo del vicinato. «Già qualche cittadino ha dimostrato interesse - commenta Carretta -, ma lo stesso Codognotto ci ha detto che il progetto “Controllo del vicinato” richiede tempo prima che prenda piede». Il compito degli iscritti ai vari gruppi, è quello di sviluppare un’attività di collaborazione tra vicini, monitorando il territorio (solitamente la propria via), segnalando situazioni sospette o anomale, e mantenendo un costante contatto con il coordinatore e con gli altri componenti del gruppo, soprattutto tramite l’utilizzo dell’applicazione WhatsApp. «L’obiettivo è di creare una mappatura dei gruppi - continua Carretta -, l’efficacia del progetto è infatti direttamente proporzionale al numero dei gruppi presenti sul territorio. Tutte le informazioni riguardanti il “Controllo del vicinato” sono disponibili sul sito del Comune o nella stazione della Polizia locale di Camisano». Nel territorio camisanese, il “Controllo del vicinato” è già attivo in via Pigafetta, laterale chiusa di via Vicenza, nella frazione di Santa Maria. Da inizio settembre dello scorso anno, infatti, le 23 famiglie residenti hanno deciso di fare fronte comune, iscrivendosi all'associazione. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1