CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.08.2018

In fiamme la cucina del rustico

L’edificio rurale andato in fiamme l’altra mattina.   FOTO MARINI
L’edificio rurale andato in fiamme l’altra mattina. FOTO MARINI

Marco Marini Un incendio scoppiato ieri, alle prime ore dell’alba a Vancimuglio, frazione di Grumolo delle Abbadesse, ha completamente distrutto gli interni di una porzione di un rustico, causando molti danni allo stabile ma fortunatamente senza provocare feriti. Erano da poco passate le 5 del mattino, quando un’ambulanza che transitava per via Nazionale, ha notato del fumo uscire dall’abitazione di via Scamozzi, situata a due passi dall’autostrada e dal campo reso celebre vent’anni fa dal presidio fisso dei Cobas, durante le ormai famose proteste contro le quote latte. Sembra che gli stessi operatori dell’ambulanza, dopo aver constatato il principio di incendio, abbiano immediatamente chiamato i vigili del fuoco, intervenuti sul posto con tre mezzi. «Ci hanno svegliato poco prima delle sei, per chiederci se conoscevamo i proprietari della casa - raccontano alcuni residenti di via Scamozzi -. Abbiamo quindi telefonato alla proprietaria, che è arrivata verso le nove». La casa colonica è infatti di proprietà di una signora residente a San Bonifacio, che la utilizza solo saltuariamente; durante lo scoppio del rogo, dunque, all’interno dell’edificio non c’era nessuno. Le fiamme hanno intaccato una delle parti più vecchie della casa, adibita a cucina, distruggendone completamente gli interni, compresi i pavimenti in legno. Lungo e accurato il lavoro di spegnimento da parte dei vigili del fuoco che, dopo aver domato il rogo, hanno dovuto mettere in sicurezza lo stabile, per evitare soprattutto eventuali ritorni di fiamma. Ingenti i danni riportati dall’edificio, anche se buona parte della struttura non è stata interessata dal rogo. Il lavoro dei pompieri si è concluso poco dopo le 11, difficile per ora confermare le cause del rogo, sul quale indagano i carabinieri della stazione di Camisano, arrivati assieme ai vigili del fuoco, anche se la più probabile, vista soprattutto l’età dell’edificio, resta quella del cortocircuito. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Marini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1