Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 26 settembre 2018

Il Palio ricorda Giannino suo storico fondatore

Giannino Dal Maso al Palio. M.M.

Il Palio di Camisano andato in scena nei giorni scorsi, è stato il primo senza Giannino Dal Maso, uno dei fondatori della rievocazione storica camisanese, scomparso l’anno scorso dopo una lunga malattia. «Sono rammaricato di non aver ricordato Giannino durante i ringraziamenti alla fine della premiazione - spiega Maurizio Zanarella, presidente dell’associazione Contrade del Palio -. Purtroppo è stata una dimenticanza e me ne scuso con la sua famiglia». Il nome di Dal Maso è legato a doppio filo a quello del Palio camisanese, come raccontato da Mario Cappellari, memoria storica della manifestazione, la cui prima edizione è datata 1969. «Le prime due edizioni erano molto diverse da quelle di adesso - racconta -, fu proprio Giannino nel 1971 ad inventare il vero Palio di Camisano, introducendo le gare odierne. Si è sempre dato tanto da fare per far crescere questa rievocazione storica, con nuove regole e nuove idee. Per restare aggiornato, andava perfino a vedere il Palio di Siena tutti gli anni». Il Palio delle contrade di Camisano, patrocinato dalla Regione, è oggi considerato il Palio più antico del Veneto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA