CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.11.2017

Ragazzo colpito
da una sassata
all'uscita da scuola

La scuola media Dante Alighieri frequentata dal ragazzo. ARCHIVIO
La scuola media Dante Alighieri frequentata dal ragazzo. ARCHIVIO


CALDOGNO. Una pioggia di sassi scagliata da una mano ignota, nascosta dietro al muro di cinta di villa Caldogno. E a finire nella traiettoria di un’azione gravissima, “intimidatoria” come la definisce il sindaco Nicola Ferronato, un ragazzino di 12 anni, rimasto ferito alla nuca da una delle pietre.

È un episodio inquietante e dai contorni ancora poco chiari quello avvenuto venerdì, subito dopo la fine delle lezioni alle scuole medie Alighieri, dove la giovane vittima frequenta la seconda media.

A denunciarlo la madre dello studente, che prima con un post su Facebook, poi rivolgendosi al comando della polizia locale, ha voluto squarciare il velo su quanto è accaduto. «Mio figlio si è trovato in mezzo per caso, non ha assolutamente problemi con nessuno – precisa la madre del dodicenne - oltretutto, dietro alla cinta del complesso palladiano non era certo possibile vedere chi passasse». Duro il sindaco: «Una cosa del genere è inammissibile. Il responsabile ha lanciato pietre al di là di un muro, senza sapere chi ci fosse e chi avrebbe potuto colpire, è un fatto di una gravità inaudita»
 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1