CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.10.2017

Mille multe con i varchi elettronici

Controlli della polizia locale con carabinieri e protezione civile lungo la provinciale
Controlli della polizia locale con carabinieri e protezione civile lungo la provinciale

L'Unione dei Comuni di Caldogno, Isola Vicentina e Costabissara è «un'eccellenza italiana, modello di innovazione per imprese e pubblica amministrazione».

A certificarlo, rendendo merito ad un lavoro di squadra lungo quindici anni (l'ente si è costituito formalmente nel 2002), è il prestigioso e autorevole salone italiano dedicato all'Information&Communications Technology, lo Smau di Milano.

TEMPIO DIGITALE. Dal tempio del digitale e dell'informatizzazione in campo pubblico e privato conclusosi giovedì scorso è arrivato infatti il “Premio Innovazione” assegnato all'ente intercomunale per l'introduzione, due anni fa, del primo sistema di videosorveglianza con varchi elettronici per la lettura delle targhe dei veicoli. Un riconoscimento ritirato con soddisfazione dal presidente di turno dell'Unione, il sindaco di Isola Francesco Enrico Gonzo e dal comandante della polizia locale Ermanno Pianegonda, presenti per il Veneto, unici per Vicenza, assieme al Comune di Longarone e all'Unione della Marca occidentale.

ESEMPI. Tre esempi virtuosi in tema di riordino territoriale e di efficienza amministrativa portati a modello dal vicepresidente della Regione Gianluca Forcolin, in fiera assieme alla presidente Anci Veneto Maria Rosa Pavanello.

Proprio la Regione del resto aveva dato impulso, cofinanziandolo per 27 mila euro sui 39 mila totali, al progetto di monitoraggio dei veicoli che nella primavera del 2015 era divenuto realtà con l'installazione di una decina di varchi fissi nei punti principali di collegamento della cintura di Vicenza al capoluogo.

E i risultati, in poco meno di 30 mesi, non si sono fatti attendere: posto che la tecnologia in uso è in grado di rilevare qualcosa come 25 movimenti al secondo, comparandoli in tempo reale con le banche dati di motorizzazione civile, ministero degli Interni, forze dell'ordine, dall'introduzione ad oggi sono già un migliaio le multe elevate

Come spiega dal comando di via Diviglio Ermanno Pianegonda, ben 800 verbali sono stati redatti per la mancata revisione del veicolo, 200 per l'assenza di assicurazione.

LE TARGHE. Questo considerando che nell'anello costituito dai lettori di targa transitano in media ogni giorno 60 mila mezzi, che fanno scattare l'allarme, sempre quotidianamente, 100 volte per violazioni all'assicurazione, 350 per la revisione.

«Ma – precisa Pianegonda- molti veicoli vengono letti più volte nello stesso giorno magari da varchi diversi, che li fotografano in più punti».

Doveroso poi ricordare che le sanzioni ed eventuali denunce possono contestate solo dagli agenti “fisici”, che dopo aver ricevuto la segnalazione del passaggio irregolare, su smartphone o tablet, attendono il guidatore sul posto.

Grazie a questo meccanismo sono stati numerosi i casi eclatanti portati alla luce dalla polizia negli ultimi tempi: dall'intrigo internazionale della Rolls Royce da 600 mila euro sequestrata a Caldogno dopo aver attraversato l'Europa al sistema truffaldino di false polizze via Whatsapp scoperto a fine settembre.

Giulia Armeni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1