CHIUDI
CHIUDI

26.01.2019

Valsugana, due province per un piano

L’incidente del 14 gennaio
L’incidente del 14 gennaio

Un tavolo interprovinciale per elaborare un protocollo da attivare in caso di emergenze sulla statale Valsugana. È la strategia decisa ieri mattina in prefettura a Vicenza nell’incontro tra il prefetto Umberto Guidato e i rappresentanti delle forze dell’ordine intervenute in occasione del maxi-incidente del 14 gennaio. Presenti anche i rappresentanti della Provincia di Trento, tra cui il vice prefetto vicario del Commissariato del Governo provinciale, Domenico Lione. Da Bassano sono arrivati i rappresentanti del Commissariato di polizia, del Comando Compagnia Carabinieri, della polizia locale e del Suem. Non è mancata la presenza dell’Anas, a cui compete la gestione della statale 47, e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Vicenza e della Polizia stradale. Tutti i partecipanti all’incontro hanno convenuto sull’opportunità di promuovere iniziative volte ad apportare un ulteriore miglioramento del flusso comunicativo tra Trento e Vicenza, in particolare nel caso di eventi emergenziali che si verifichino nella zona di confine tra le due province, così da garantire sempre il massimo raccordo tra gli operatori. Certo, in occasione dell’evento di metà gennaio i soccorsi hanno funzionato, ma l’obiettivo delle autorità delle due province è affinare sempre di più le attività di intervento, senza dimenticare la centralità della previsione dei flussi veicolari e delle condizioni meteorologiche. A tal fine, si è deciso di istituire un tavolo di lavoro interprovinciale, coordinato proprio dalla Prefettura di Vicenza e dal Commissariato del Governo della Provincia di Trento, con l’obiettivo di elaborare una specifica procedura operativa rivolta alla gestione di rilevanti criticità nella circolazione stradale che dovessero presentarsi nel tratto al confine tra i due ambiti provinciali. Al termine dell’incontro, il prefetto Guidato ha espresso apprezzamento per la proposta individuata, richiamando nuovamente l’attenzione dei presenti sulla necessità di assicurare sempre, in situazioni di emergenza, un costante scambio di informazioni tra i soggetti coinvolti nelle attività di soccorso e regolazione della viabilità. •

E.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1