CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.02.2017

Suv incastrato
sotto la sbarra
Treni bloccati

Il suv bloccato al passaggio a livello
Il suv bloccato al passaggio a livello

SOLAGNA. «Ci passo, ci passo!», e invece no. Suv non rispetta il semaforo rosso del passaggio a livello, tenta di attraversare le rotaie ma resta bloccato tra le sbarre, con il treno della tratta Bassano-Trento in arrivo a secondi. A Solagna, nel pomeriggio di venerdì, si è evitata la tragedia solo grazie al provvidenziale intervento di alcuni passanti che hanno cercato di sollevare le sbarre facendo scattare i sensori collegati ai semafori ferroviari che quindi hanno potuto dare l’alt al convoglio. Per liberare la ferrovia, poi, i tecnici della Polfer hanno impiegato circa un’ora. Adesso il proprietario del suv, persona molto nota in paese, rischia pesanti sanzioni, sia per essere passato col rosso che per la possibilità di essere chiamato a rispondere di interruzione di pubblico servizio.

È accaduto tutto verso le 17 di venerdì, in località Fante. Arrivato al passaggio a livello, con le sbarre che si stavano chiudendo, il conducente del Suv ha proseguito. Ma il passaggio si è inesorabilmente chiuso e in pochi secondi la macchina si è trovata bloccata tra le sbarre, mentre il treno regionale proveniente da Trento stava sopraggiungendo. Fortunatamente l’allarme è stato dato in tempo utile e qualcuno ha provocato l’attivazione di un meccanismo di blocco (i dispositivi sono appositamente molto sensibili), che ha fatto scattare il semaforo rosso per il treno in arrivo. I macchinisti, così, hanno fermato il convoglio a pochi metri dall’automobile. Disagi per la circolazione ferroviaria, tornata attiva solo verso le 18.

 

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1