CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

15.06.2018

Sul Grappa i lupi tornano a colpire Sbranati 2 animali

Il bovino sbranato dai lupi
Il bovino sbranato dai lupi

Attacchi dei lupi, il Grappa torna nel mirino: una mucca e una pecora sbranate nei pascoli di Cismon. Gli accertamenti delle guardie provinciali confermano: «Sono stati i lupi». Gli allevatori: «Era solo questione di tempo, e la stagione è appena cominciata». Due distinti episodi sono avvenuti nei giorni scorsi tra malga Busetto e malga Cancellato. Lunedì una pecora è stata sbranata in località Busetto: l’amara scoperta è avvenuta la mattina seguente, quando i malgari si sono trovati di fronte ai resti straziati dell’animale. Mercoledì, nei pressi di malga Cancellato, è toccato a una vitella di poco più di un anno, uccisa e divorata. Gli allevatori hanno immediatamente segnalato gli episodi all’amministrazione comunale e alle guardie provinciali. Per avere la necessaria conferma che gli attacchi fossero attribuibili davvero ai lupi e non ad altri animali selvatici, gli esperti della Provincia hanno effettuato dei tamponi sui resti degli animali: le analisi del Dna hanno confermato i timori. Per ora i malgari appaiono più rassegnati che polemici: «Non c’è modo di proteggersi, lo avevamo messo in conto: il problema è che questo è diventato un lavoro sempre più difficile. Bisogna farlo per capire quanto teniamo ai nostri animali, quanto ci siamo affezionati. Non è solo una questione di soldi, anche se le perdite che subiamo pesano parecchio, è anche e soprattutto un fatto di cuore: quello che mettiamo nell’allevare le nostre bestie, e del dolore che proviamo quando le vediamo finire così». Adesso sono tutti in allerta, chi vive sul Grappa si passa informazioni costantemente sui possibili spostamenti dei predatori. •

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1