CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.07.2018

Premiato Mocellin giovane inventore di ruote pieghevoli

Andrea Mocellin (al centro)
Andrea Mocellin (al centro)

Il bassanese di San Nazario Andrea Mocellin che, da Monaco di Baviera dove lavora, spera di poter vendere il suo progetto Revolve (una ruota praticamente tascabile) a un grande gruppo industriale dell’automotive; lo chef trevigiano Francesco Brutto; la campionessa di scherma di Castelfranco Eleonora De Marchi. Sono le tre personalità insignite dell’edizione 2018 del Premio Locanda da Gerry a Monfumo. Talentuosi anche i riconoscimenti: tre preziose edizioni numerate delle poesie di Andrea Zanzotto illustrate dai segni dell’artista Valerio Bellati su pregiata carta di cotone , preparate da Tipoteca Italiana. I tre giovani talenti hanno conquistato davvero tutti. «Abbiamo voluto dare un segnale preciso – spiega Gerry Menegon, titolare della Locanda da Gerry di Monfumo – premiando la creatività e l’intelligenza dei giovani che, figli di questo territorio, stanno facendosi largo nei rispettivi campi. Tantissimi giovani meritano di essere valorizzati e fatti conoscere: continueremo su questa strada, sempre lavorando per il territorio e la solidarietà». Il ricavato della serata infatti sarà donato all’Associazione Italiana contro le leucemie. Andrea Mocellin, 33 anni, è originario di San Nazario in Valbrenta. Laureato in un Master in progettazione di veicoli al Royal College of Art di Londra, il suo curriculum riporta esperienze professionali notevoli con i più famosi marchi d’auto come Fiat, Audi e Ferrari. Mocellin, in particolare, ha inventato “Revolve”, la prima ruota modulare che si può piegare e infilare anche nello zaino. Per il Premio Locanda da Gerry i requisiti sono: appartenere al territorio tra il Piave e il Brenta, avere meno di 35 anni ed essersi distinti in un campo di attività. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1