CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.10.2018

La piccola Lina
ha fretta e nasce
nel piazzale

Un'ambulanza del Suem di Crespano
Un'ambulanza del Suem di Crespano

CRESPANO. La bambina è nata nel piazzale del 118, a Crespano nel Grappa, mentre i sanitari stavano caricando la puerpera in ambulanza per trasportarla all'ospedale di Castelfranco per il parto. Tutto è andato bene: la piccola, che i genitori hanno chiamato Lina, sta bene e così pure la neomamma. Questo nonostante il parto velocissimo abbia presentato rischi, sventati dal dottor Matteo Tommasi e dalla sua equipe.

 

N.E.S., 32 anni, marocchina arrivata in Italia una decina di giorni fa per congiungersi al marito, residente a Borso, operaio in una ditta del comprensorio, ieri mattina si è presentata con il coniuge al 118 di Crespano, a piedi, lamentando dolori addominali. È stata immediatamente presa in consegna dai sanitari che l'hanno sottoposta a un'ecografia, dalla quale è apparso chiaramente che la bambina che la donna portava in grembo era prossima a venire alla luce.

La puerpera è stata immediatamente caricata in barella e trasportata verso l'ambulanza, ma mentre avveniva il brevissimo trasferimento dai locali del 118 al mezzo, nel piazzale della struttura sanitaria, è spuntata la testa della piccola. Il parto è stato completato in gran fretta dentro l'ambulanza ferma.

 

«Il parto è stato velocissimo - ha spiegato Tommasi - l'evento sarà durato cinque minuti. Sono episodi che ogni tanto accadono, certo bisogna essere preparati per gestire sia il nascituro sia la mamma. La bambina tra l'altro aveva il cordone ombelicato avvolto attorno al collo e rischiava di rimanere soffocata. Ho agito immediatamente liberandola dalla stretta». «I complimenti - ha aggiunto il dottor Tommasi - vanno all'equipe dei miei quattro colleghi della guardia medica e ai volontari che si sono prodigati in modo assai efficiente. L'autista che successivamente ha guidato l'ambulanza con la quale la mamma è stata trasportata Castelfranco con me al fianco si è dimostrato abilissimo, guidando senza alcuno strappo. Sul mezzo è salito anche il marito della donna, assai emozionato». 

Lucio Zonta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1