CHIUDI
CHIUDI

15.03.2019

Ha sconfitto la malattia Bimba aiuta i coetanei

Martina Gasparotto con la piccola Lavinia
Martina Gasparotto con la piccola Lavinia

Da bimba malata che è riuscita a sconfiggere il cancro, a modello di gioia e rinascita che si è concretizzato in un progetto dedicato proprio a sostenere tutti i piccoli come lei e le loro famiglie ad affrontare il male per vincerlo e tornare a crescere ancora più forti di prima. È la storia di Lavinia e della mamma Martina Gasparotto, originaria di Pove, che questa sera, proprio nel suo paese, porterà la prima serata vicentina del progetto “Lavita”, promossa dalla compagnia “Amici del Teatro”, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. La battaglia della piccola Lavinia è iniziata nell’ottobre del 2017, quando le è stata diagnosticata una leucemia linfoblastica acuta. A mamma Martina, 36 anni, è caduto il mondo addosso. «Mi si sono spezzate tutte le certezze - racconta la povese, residente da qualche anno in Ticino -. Sono una donna forte ma in quel momento sono crollata in lacrime davanti ai medici». La mamma ha presto capito che doveva essere forte per tutte e due, così è stato. Ma ha fatto anche di più. «Mi sono ispirata al film di Roberto Benigni “La vita è bella”, e a quel padre che ha cercato di proteggere suo figlio dall’orrore dei campi di concentramento, facendogli credere che fosse tutto un gioco». Ha funzionato. «Le sedute di chemioterapia erano pesantissime, ma Lavinia non ha mai perso il sorriso, ha vissuto l’ospedale come una casa delle vacanze. Prendevamo tutto come una specie di favola, dalle iniezioni, fino ….». A maggio finalmente è arrivata la bella notizia, la piccola era migliorata, la fase acuta della malattia era superata. E allora l’idea di creare un progetto che potesse aiutare anche gli bimbi ammalati. «Abbiamo girato un cortometraggio in cui Lavinia racconta la sua esperienza. Con i nostri eventi, ai quali partecipano giovani talenti del canto, del teatro e della danza, vogliamo portare sorrisi e speranza». L’appuntamento è per oggi alle 20.30 nella sala polivalente degli Scalpellini, sul palco insieme a Lavinia e alla sorella Cecilia, provette cantanti, ci saranno anche Lisa Frison che leggerà passi di “Piccole Donne”, il noto ballerino povese Gabryblu e gli immancabili “nasi rossi” di Ilario Baggio e Alessandra. Il ricavato andrà a sostegno di due bimbi che hanno la mamma ricoverata a Casa Gerosa in città. •

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1