CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

27.01.2018

Corre tra i boschi nudo «Mi alleno al freddo»

Una spettacolare veduta di San Nazario
Una spettacolare veduta di San Nazario

Francesca Cavedagna In Valbrenta è “caccia” a un uomo che corre completamente nudo sui sentieri di mezzacosta. Gli avvistamenti negli ultimi due mesi sono stati diversi, tra questi c’è anche quello della solagnese Stefania Mocellin, che si è imbattuta nel corridore senza veli a dicembre «Ero a caccia con mio marito e alcuni amici e col cannocchiale ho notato un cervo che scappava in mezzo al bosco tutto impaurito. Pochi metri più in là ho visto un uomo, completamente nudo, che correva tranquillo su un sentiero sopra San Nazario. Non ci potevo credere, prima ho urlato e poi sono scoppiata a ridere». L’“esemplare” di runner ormai è diventato l’argomento di discussione clou di tutte le cene di cacciatori, anche nei bar della Valle se n’è parlato parecchio. Sono diversi i cacciatori della zona che l’hanno visto, qualcuno è pure riuscito a fermarlo per chiedergli il motivo di tanta sfrontatezza, e la risposta sarebbe stata: «Devo andare a fare una gara in Canada, con temperature rigidissime, corro nudo per allenarmi a resistere». Che differenza potrebbe fare allenarsi almeno con un paio di pantaloncini o un costume da bagno, non l’ha capito nessuno. La solagnese che l’ha visto bene, conferma che correva proprio come mamma l’ha fatto, tranne che per un dettaglio. «Non indossava nemmeno la biancheria intima, giuro. Per essere sicura di questo particolare ho messo a fuoco il cannocchiale ancora di più: indossava solo una fascia elastica attorno alla coscia, che probabilmente conteneva le chiavi dell’auto e il cellulare. E basta». E sorride: «Agli amici di mio marito che si scambiano le foto delle donnine nude sui cellulari, ho detto che adesso siamo pari, l’uomo nudo l’ho visto anche io, e pure in carne ed ossa». Nessuno fino a questo momento ha fatto segnalazioni alle forze dell’ordine sugli avvistamenti. Siccome a Bassano uno sportivo in partenza proprio oggi per partecipare a una gara in Canada c’è, era doveroso fare una verifica. «Di imprese al limite ne ho fatte tante e tante spero di farne ancora - spiega divertito l’atleta Stefano Ferronato - ma il corridore nudo del Grappa non sono io. Sono pazzo, ma non fino a questo punto». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1