CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.03.2018

Compagno la pesta
Giovane si rifugia
in una farmacia

La giovane è stata accompagnata al San Bassiano dai carabinieri
La giovane è stata accompagnata al San Bassiano dai carabinieri

CISMON. «Aiuto, aiuto, vi supplico aiutatemi!». È la richiesta disperata di una ragazza terrorizzata che verso le 12 di ieri è ha fatto irruzione in farmacia, nell’estremo tentativo di cercare protezione dal compagno violento. È accaduto a Cismon, la protagonista di quello che appare come l’ennesimo caso di violenza domestica è una giovane marocchina, residente da anni in paese, dove si è integrata. La ragazza, di poco più di vent’anni, mamma di un bambino piccolo, è corsa fuori dalla sua abitazione, ha attraversato la strada ed è entrata nella farmacia, in preda al panico.
«Aiutatemi!». La titolare della farmacia insieme al marito, l’hanno accolta subito, pregandola di calmarsi. Volevano capire cosa fosse successo. «Gridava aiuto, era disperata - spiegano i farmacisti -, Inizialmente abbiamo pensato al malore di qualcuno, oppure a un incidente, tanto che eravamo pronti a prendere il defibrillatore, poi, appena si è calmata e ha capito di essere al sicuro, che non le sarebbe successo nulla di male, abbiamo iniziato a dare un senso a tutta quell’agitazione. Ha preso il suo cellulare e ha chiamato lei stessa il 112. 
 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1