CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

05.09.2017

Cani da caccia
entrano nel giardino
Sbranata gattina

Un cacciatore con i suoi cani da caccia. ARCHIVIO
Un cacciatore con i suoi cani da caccia. ARCHIVIO

TEZZE SUL BRENTA. Il cane del cacciatore entra in giardino, agguanta uno dei gattini e lo sbrana sotto gli occhi della padrona di casa. L'episodio è avvenuto sabato mattina a Tezze nell'abitazione di Cristina Simionato, in via Basse.

Erano circa le 7, quando la donna è stata svegliata dal suo cane che abbaiava e dai lamenti dei suoi gatti. Il baccano era così intenso che Simionato ha deciso di alzarsi dal letto per andare a controllare cosa stesse accadendo. «Ho aperto la finestra e ho visto due cani da caccia che si aggiravano nel giardino dietro casa mia - racconta la donna -. Uno di loro aveva già ucciso uno dei miei gatti e lo teneva in bocca. Era una gattina di appena tre mesi. Ha fatto una fine orribile». Furiosa, la donna ha gridato all'indirizzo dei cani per scacciarli. In suo aiuto è sopraggiunta la suocera, e insieme le due donne a forza di urla sono riuscite a mandare via i cani da caccia. Ma non era finita qui. Simionato non ha fatto a tempo a controllarli mentre si allontanavano che si è accorta che ce n'erano altri quattro nel giardino davanti l'abitazione. «Nello stesso istante ho avvistato un uomo vestito da cacciatore - prosegue - che non faceva nulla per richiamare i suoi cani, nonostante io glielo stessi intimando. Non si è nemmeno scusato per la fine della mia gattina. Purtroppo non sono riuscita a identificarlo. A un certo punto i cani se ne sono andati e allora abbiamo tentato di trovare i resti della gattina, inutilmente. Pure la madre l'ha cercata invano».

L'episodio ha scatenato polemiche a Tezze, anche perché si è verificato con la stagione di caccia ancora chiusa: ufficialmente aprirà infatti il 17 settembre. Dalla terza domenica di agosto alla seconda di settembre, però, è consentito l'addestramento dei cani da caccia, nei giorni di mercoledì, sabato e domenica. Ma nel caso in questione Simionato riferisce che l'episodio è accaduto entro i confini della sua proprietà, per cui ci sarebbero gli estremi per una denuncia.

E.S.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1