CHIUDI
CHIUDI

13.03.2019

Accumulatori rubati
Trovato un container
diretto in Africa

Il deposito dove è stato sequestrato il container. Il valore degli accumulatori è di 70 mila euro
Il deposito dove è stato sequestrato il container. Il valore degli accumulatori è di 70 mila euro

ROSÀ. Il traffico illecito delle batterie inserite nei ripetitori delle linee telefoniche tocca anche il Bassanese. Un maxi sequestro è stato effettuato a Rosà lo scorso sabato mattina dagli agenti della Polstrada di Vicenza, guidati dal vicequestore Silvia Lugoboni e dal commissario Franco Bertagnoli. L’operazione è scattata poco dopo le 8, ad esito di un mese di fitte indagini partite anche da segnalazioni e furti avvenuti sull’intera provincia. In un appezzamento di via Colosseo non recintato e adibito alla raccolta di ferraglie, preso in affitto da M.B., 50enne originario del Burkina Faso, e residente a Carmignano di Brenta, è stato trovato un container pronto a partire proprio per il Burkina, contenente più di 100 accumulatori, tutti plausibilmente rubati da altrettante centraline telefoniche installate sia nel Vicentino che nelle province limitrofe. La maggior parte degli accumulatori avevano i codici a barre cancellati, pertanto non sarà semplice risalire a tutti i luoghi in cui in cui sono stati prelevati. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1