CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.10.2018

Rondò, si sposta l’IperBattocchio

La sp 248 dove sorgerà la rotatoria e, sulla destra, l’area dell’IperBattocchio. FOTO CECCON
La sp 248 dove sorgerà la rotatoria e, sulla destra, l’area dell’IperBattocchio. FOTO CECCON

La nuova rotatoria di Spin spalanca la strada all’eventuale spostamento dell’ipermercato Battocchio. Da tempo a Romano si parla della volontà della famiglia di commercianti di “emigrare” in un’area del territorio comunale più consona ad un ipermercato e ora che i rapporti con l’Amministrazione stanno andando a gonfie vele, la loro richiesta potrebbe diventare realtà. A confermarlo è stato lo stesso sindaco Simone Bontorin nel corso della prima assemblea pubblica dedicata al progetto della nuova rotatoria di Spin, svoltasi lunedì sera a San Giacomo di Romano. «La prospettiva dell’ipermercato - ha dichiarato al pubblico presente in sala - è quella di spostarsi». La famiglia di commercianti, infatti, da tempo starebbe valutando di aprire un nuovo insediamento, sempre a Romano, e poco lontano dall’attuale ipermercato. Soltanto che sinora non ci sono mai state le condizioni. «Ora, grazie alla trattativa sulla rotatoria di Spin che è andata a buon fine - prosegue il sindaco - si è aperto anche lo spazio per valutare la fattibilità di un trasferimento dell’ipermercato». Come spiega l’assessore ai lavori pubblici Mauro Salvemini, la ragione starebbe nella volontà della famiglia di imprenditori di dare vita a un ipermercato più moderno. «L’obiettivo dei Battocchio è aumentare la loro capacità commerciale - afferma - con un ipermercato diverso rispetto all’attuale. Ad oggi, infatti, gli ipermercati a due piani non sono più molto produttivi. Meglio un piano unico, costruito con standard moderni, ed è quello che vogliono fare loro». Anche l’area sarebbe già stata individuata, sarebbe lungo via La Salle, angolo via Oslavia. «La famiglia è proprietaria di un appezzamento di terreno lungo la provinciale 248, ai confini con Bassano - riferisce Salvemini -. È un’area per la quale non servirebbe una variante di destinazione d’uso, ma una serie di accorgimenti legati alla viabilità». Sulle tempistiche, però, l’assessore non si sbilancia. «Sicuramente prima dovrà essere costruita la nuova rotatoria - afferma - ma l’importante è aver avviato il dialogo». Dialogo che ha portato l’Amministrazione ad ottenere la collaborazione dei Battocchio per l’abbattimento degli stabili di loro proprietà, i vecchi edifici a nord dell’attuale supermercato, fondamentale per consentire la realizzazione dell’opera. Opera per la quale sta procedendo la progettazione esecutiva. «Contiamo di indire la gara d’appalto entro la fine dell’anno - dichiara il sindaco Bontorin - in modo da consegnare i lavori entro il primo trimestre del 2019. Dopodiché ci vorranno 6 mesi per portare a termine la nuova rotatoria». Il progetto prevede, oltre all’abbattimento degli edifici di fronte al municipio e di proprietà della famiglia di commercianti Battocchio, anche l’abbattimento di una vecchia casa che sorge sul lato occidentale del municipio, lungo la provinciale Schiavonesca-Marosticana. Al suo posto sorgeranno il nuovo accesso municipio di Romano e una serie di nuovi parcheggi. Rispetto a quanto previsto dallo studio di fattibilità, si è deciso quindi di ampliare la zona di intervento, andando a toccare anche l'area ad ovest oltre a una parte del parco di villa Ferrari. Per fare spazio al rondò, inoltre, sarà trasferita la cabina dell’Enel. Il diametro della nuova rotatoria sarà di 40 metri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1