CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

31.10.2017

Siccità
In asciutta
la roggia
Isacchina

In considerazione del perdurare della situazione climatica di particolare siccità, il Consorzio di bonifica “Brenta” ha dovuto programmare a partire da giovedì scorso la messa in asciutta straordinaria della Roggia Rosà e delle sue, in particolare le rogge Balbi e Munara, dalla presa del Canale Medoaco a Bassano, fino ai territori di Cassola, Loria, Rosà, Rossano, Tezze e Cittadella.

A fronte di un’ulteriore riduzione delle portate del Brenta, il Consorzio ha dovuto programmare a partire dal primo novembre 2017 l’asciutta straordinaria di un’altra roggia, l’Isacchina Superiore, dalla presa in località Marchesane di Bassano fino al territorio di Nove.

Il Consorzio di Bonifica è giunto a questa difficile decisione per la grave difficoltà in cui è posta la struttura consortile a causa degli sbalzi di portata che raggiungono valori minimi, e si è trovato così costretto a ripartire le portate del Brenta, estremamente ridotte, a Bassano, per non rischiare gravi danni alla fauna ittica presente nelle rogge con le acque derivate dal fiume.

Il Consorzio ha chiesto quindi l’intervento dei volontari delle competenti associazioni dei pescatori per il recupero del pesce presente nei canali interessati.

«Abbiamo dovuto prendere provvedimenti di emergenza non certo piacevoli, come la chiusura di alcuni importanti canali. Il clima sicuramente sta cambiando - afferma il Presidente del Consorzio, Enzo Sonza - con eventi estremi, dalle alluvioni alla siccità; dopo una estate molto siccitosa, ancora adesso è da parecchio che non piove. È il terzo anno che siamo in tale situazione che in passato non si era mai verificata nei mesi autunnali».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1