CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.08.2018

Rifiuti abbandonati tra chiesa e cimitero

I rifiuti abbandonati in uno spiazzo verde  tra chiesa e cimiteroLa sindaca Chiara Luisetto
I rifiuti abbandonati in uno spiazzo verde tra chiesa e cimiteroLa sindaca Chiara Luisetto

Sedie, valigie, stendini per la biancheria: è stato trovato davvero di tutto tra il cimitero e la chiesa di Nove. La piaga dell’abbandono rifiuti, insomma, non si placa nel territorio. Ancora una volta colpito il paese della ceramica, già in passato teatro di deplorevoli comportamenti simili. La scoperta è stata fatta ieri mattina. In uno spazio verde tra la chiesa e il camposanto i soliti incivili avevano scaricato oggetti vario tipo. Sedie, bacinelle, bagagli, tutto buttato alla rinfusa contro un albero. Indignata la sindaca Chiara Luisetto. Il primo cittadino non ha alcuna intenzione di lasciar correre: la caccia ai responsabili, infatti, è già iniziata. Tra i rifiuti, infatti, potrebbero essere stati lasciati degli indizi per risalire agli autori del gesto. L’area è comunque stata ripulita già ieri mattina. «Purtroppo in quel preciso punto non ci sono telecamere - riferisce Luisetto -. ma tra le immondizie abbiamo ritrovato elementi che potrebbero aiutarci a scovare i responsabili. Spiace dover sempre fare i conti con persone che si comportano in modo così dannoso per l’intera comunità». Nei mesi scorsi gli episodi di abbandono rifiuti a Nove si sono ripetuti di frequente. A ottobre, numerosi sacchi dell’immondizia, ben dodici, erano stati abbandonati in via Prese. La determinazione del sindaco e la presenza di una busta nei sacchi con inciso un nome e cognome avevano però permesso di individuare il responsabile. Soltanto un mese dopo, era avvenuto un altro episodio: carcasse di polli erano infatti state abbandonate in via Sandri, in aperta campagna. Anche in quel caso, però, era stato trovato un indizio per risalire ai colpevoli. Altri rifiuti sono stati poi abbandonati in febbraio nella roggia Isacchina. In quell’occasione, sono state recuperate decine di contenitori in plastica (bottiglie di bibite e detersivi), oltre a contenitori in vetro, vaschette in polistirolo per l’imballo di frutta a verdura, sacchetti in nylon e altro ancora. •

Enrico Saretta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1